FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3874873
Home » Notizie dalle Regioni » Toscana » Firenze » Firenze, circa 7000 persone all'assemblea sindacale del 15 settembre

Firenze, circa 7000 persone all'assemblea sindacale del 15 settembre

Straordinaria partecipazione dei lavoratori della scuola all'assemblea indetta da FLC CGIL, CISL Suola, Gilda degli insegnanti.

17/09/2010
Decrease text size Increase  text size

Mercoledì 15 settembre primo giorno di scuola a Firenze si è tenuta un' assemblea sindacale, in orario di lavoro, di tutto il personale indetta dalla FLC CGIL, CISL Suola, Gilda degli insegnanti, a cui si sono aggiunte le Organizzazioni sindacali delle ditte in appalto (FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UIL Trasporti).

Il teatro Sachall non è riuscito a contenere le 7000 persone che hanno aderito.

La discussione ha evidenziato lo stato di malessere di una categoria largamente penalizzata negli ultimi tempi sia sul piano economico che professionale in quanto i tagli previsti dall'art. 64 della L. 133/08 non consentono di dare risposte adeguate a tutti i bisogni degli alunni: i sindacati hanno presentato poi un documento unitario che sarà elemento di discussione nelle scuole.

È stato quindi richiesto a sindacati di agire in modo unitario per provare a fermare il taglio previsto per l'a.s. 2011/2012.

È stato posto anche l'attenzione su pratiche di dubbia legittimità per consentire il funzionamento della scuola spesso che comportano un abbassamento della qualità dell'offerta formativa.

Nel pomeriggio, nello stesso teatro, la FLC CGIL, Camera del Lavoro e ARCI hanno dato vita alla “Conoscenza in festa”con la presenza di vari stands che ha visto la partecipazione dell'Università, del CNR, del consorzio LAMMA, di scuole.

Si è svolto anche un confronto a più voci sul tema “Il futuro della conoscenza”, che ha visto la partecipazione della Regione, dell'Università, della Ricerca, della FLC CGIL rappresentata dal suo segretario generale Domenico Pantaleo.

____________________

Assemblea provinciale lavoratori della scuola
15 Settembre – SASCHALL

Il giorno 15 settembre dalle ore 8.30 alle ore 12.30 si è tenuta presso il Saschall di Firenze una assemblea provinciale di tutto il personale della scuola, ATA, docente, ditte in appalto, malgrado i pesanti tentativi di impedirla!

Le OO.SS. FLC CGIL, CISL Suola, GILDA Unams, propongono all'assemblea la presente traccia di documento unitario, che sarà integrato con i contributi della discussione iniziata con l'assemblea, che vuole essere un momento/opportunità per esprimersi liberamente idee e aprire un confronto sulla condizione particolare della vita della scuola pubblica statale italiana.

L'assemblea è stata indetta, inoltre, per discutere sugli effetti dei tagli che per il secondo anno consecutivo investono la scuola in attuazione della legge 133/2008 e della recente ultima manovra finanziaria.

L'anno scolastico inizia con gravi difficoltà, come dimostrano i ritardi nella definizione degli organici, i tagli ulteriori effettuati nel mese d'Agosto su CTP e Serali, i ritardi sulle nomine dei supplenti che concluderanno la loro prima convocazione proprio in queste ore, a scuola già iniziata.

Non si può poi dimenticare tutte le difficoltà organizzative che le scuole stanno affrontando, derivanti dall'esiguità del personale ATA e docente, a cui si aggiunge il taglio del 25% sui fondi per gli appalti per le pulizie realizzato durante l'a.s. 2009/10, ad oggi senza alcun reintegro.

Proprio il ritardo delle convocazioni ha impedito alle lavoratrici e ai lavoratori precari di partecipare all'assemblea. Per questo le OO.SS. si impegnano a convocare una assemblea specifica il giorno 5 Ottobre presso l'Istituto Tecnico Industriale L. Da Vinci di Firenze, dalle 8,30 alle 12,30.

Alla luce della situazione presente che evidenzia una vera e propria progressiva destrutturazione del sistema nazionale di istruzione, le scriventi OO.SS. avanzano al Governo, alle Istituzioni, alle forze politiche e sociali le seguenti richieste:

  • blocco dell'ultima tranche del taglio previsto dalla 133/2008 (oltre 40.000 unità di personale!) e modifica della stessa finanziaria con reperimento di risorse finalizzate a compensare il taglio già realizzato. Si deve fermare l'emorragia di personale per fermare la perdita di qualità

  • reintegro del 25% tagliato agli appalti per la sorveglianza e pulizia delle scuole durante l'anno scolastico 2009/2010

  • apertura del tavolo per il rinnovo contrattuale, per il prioritario recupero delle risorse sottratte unilateralmente col blocco dei contratti pubblici e la soppressione degli automatismi contrattuali: l'assemblea esprime la propria contrarietà alla modifica per legge dei contratti di lavoro, frutto dei tavoli negoziali.

  • costituzione di un tavolo regionale o di tavoli territoriali composti dalle Istituzioni, dalle amministrazioni scolastiche, dalle organizzazioni sindacali, da tutti i soggetti coinvolti nella vita della scuola (studenti, genitori, ecc.), con il compito di monitorare la situazione della scuola nel territorio, coordinare e ottimizzare tutte le risorse disponibili per garantire adeguati livelli quantitativi e qualitativi dell'offerta formativa.

In questa prospettiva è inoltre necessario coordinare e rendere coerenti le richieste e le iniziative dei territori nei confronti del ministero e degli altri enti.

  • copertura con personale di ruolo di tutti i posti vacanti, a partire dai 2.400 posti della provincia di Firenze. La stabilizzazione dei posti oltre a dare una risposta parziale ai problemi del precariato, darebbe stabilità agli organici e permetterebbe fin dall'inizio un corretto svolgimento dell'anno scolastico, con la garanzia di una maggiore continuità didattica.

Si ritiene che la situazione che sta vivendo la scuola pubblica, la difesa e la realizzazione della sua funzione costituzionale rendano necessaria la ripresa di una coerente e determinata iniziativa sindacale unitaria: difendere le regole costituzionali, senza le quali non c'è futuro, serve a difendere il lavoro e i lavoratori precari e stabili.

E‘ in atto una politica autoritaria sui temi del lavoro pubblico e privato come dimostrano i vari provvedimenti unilaterali attuati dal Governo, con il blocco della contrattazione, gli interventi sulle pensioni, le norme in materia disciplinare.

Per questo le OO.SS. considerano fondamentale rivendicare unitariamente regole certe sulla rappresentanza sindacale e sul diritto dei lavoratori ad esprimersi e validare contratti e accordi ed evidenzia la necessità di procedere al rinnovo delle RSU.

Le OO.SS. si impegnano a riconvocare una assemblea provinciale con tutte le RSU per discutere le tematiche riguardanti lo svolgimento dell'anno scolastico 2010/11 il giorno 21 ottobre dalle ….. alle ….. presso l'Istituto Tecnico Industriale L. Da Vinci di Firenze: nel frattempo invitiamo le scuole a discutere le proprie problematiche e le iniziative tese da una parte a tutelare la qualità della scuola e il lavoro di tutto il personale, dall'altra ad evidenziare tutte le difficoltà che le manovre del Governo stanno provocando nel sistema pubblico di istruzione.

Il presente documento vuole essere solo un primo momento di sintesi di una discussione appena iniziata e che dovrà raccogliere ancora altri contributi. Per questo si invita tutti i presenti a partecipare al dibattito, che inevitabilmente non raccoglierà tutti i contributi, scrivendo alla mail redazione@tosc.cgil.it, per mantenere un dialogo su ciò che accadrà nel proseguo del nostro dibattito.

Firenze 15 Settembre 2010