FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3939969
Home » Notizie dalle Regioni » Sicilia » Numerosa e partecipata l'assemblea dei dirigenti scolastici in Sicilia

Numerosa e partecipata l'assemblea dei dirigenti scolastici in Sicilia

All'ordine del giorno lo stato di mobilitazione proclamato dalla categoria.

26/05/2017
Decrease text size Increase  text size

Si è svolta nella mattinata del 26 maggio 2017, presso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia – Direzione Generale (via G.Fattori, 60 – Palermo) l’assemblea dei Dirigenti scolastici indetta dalle sigle sindacali FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA RUA e SNALS CONFSAL al termine della quale è stato emesso un comunicato unitario.

Erano presenti per la FLC CGIL Antonino Titone, Responsabile nazionale della formazione dei Dirigenti scolastici e Grazia Maria Pistorino Segretaria generale regionale per la Sicilia; per la CISL SCUOLA la Segretaria generale regionale Francesca Bellia; per la UIL SCUOLA RUA Irene Marcellini Referente Dirigenti scolastici Sicilia. In collegamento via Skipe da Roma Paola Serafin Segretaria nazionale della CISL SCUOLA.

Numerosa e partecipata la presenza dei Dirigenti scolastici provenienti da tutte le province siciliane.

All’ordine del giorno lo stato di mobilitazione proclamato dalla categoria teso al raggiungimento di importanti obiettivi quali:

  • l’immediata apertura di un tavolo contrattuale per il rinnovo del Contratto di lavoro dell’Area della Dirigenza del Comparto Istruzione e Ricerca, al fine di ricondurre a contrattazione le materie sottratte attraverso interventi legislativi e per superare le differenze salariali all’interno della categoria e nel rapporto con la Dirigenza pubblica;
  • l’eliminazione della valutazione classificatoria dei dirigenti scolastici;
  • l’esclusione dalle funzioni della Dirigenza scolastica dei compiti impropri ed estranei e non di stretta pertinenza al ruolo del Dirigente scolastico, quale garante del servizio educativo di istruzione e formazione;
  • la tutela della salute psicofisica dei Dirigenti scolastici e valutazione dello stress da lavoro-correlato.

Dopo gli interventi delle sigle sindacali si è aperto un vivace dibattito da parte dei Ds sulle varie tematiche poste in discussione; particolare rilevanza ha assunto la richiesta di alleggerimento della pressione lavorativa dei Ds e l’adeguamento del loro salario corrispondente all’impegno orario ed alla qualità del lavoro svolto. Fra le altre numerose questioni affrontate i Ds hanno spazio e posto all’attenzione delle Segreterie nazionali: la riduzione del personale ATA, la sicurezza sui luoghi di lavoro, la richiesta di riduzione delle reggenze, la semplificazione amministrativa, il rinvio di un anno delle procedure per la compilazione del portfolio.

Chiusi gli interventi una delegazione sindacale ha consegnato alla dott.ssa Maria Pirajno, in rappresentanza del Direttore generale il documento unitario, condiviso dai presenti, nel quale si ribadisce la prosecuzione della mobilitazione.