FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3947051
Home » Notizie dalle Regioni » Sicilia » Messina » Elezioni RSU 2018: a Messina la FLC CGIL si riconferma il primo sindacato

Elezioni RSU 2018: a Messina la FLC CGIL si riconferma il primo sindacato

La firma del nuovo contratto di lavoro, fermo ormai da 9 anni, ha contribuito ad accrescere il consenso verso la FLC CGIL ed a raggiungere questo traguardo.

24/04/2018
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL di Messina

Dopo lo spoglio delle elezioni RSU 2018, conclusosi il 20 aprile, la FLC CGIL si riconferma il primo sindacato nel settore scuola e al conservatorio "Corelli" di Messina. Eccellente affermazione anche al Policlinico, università ed enti di ricerca.

Il lavoro fatto in questi anni ha premiato la nostra organizzazione sindacale- afferma Pietro Patti Segretario Generale della categoria - che è stata la più votata, con più di 3500 preferenze in tutti i settori della conoscenza. Nella scuola la FLC CGIL, non solo si conferma il primo sindacato ma aumenta di qualche punto percentuale il dato del 2015, distanziando la CISL di quasi 12 punti. Nel settore università e policlinico aumentiamo il nostro consenso passando da 4 a 5 componenti RSU, e accrescendo del 34% i voti assoluti; nella ricerca confermiamo e consolidiamo il dato del precedente triennio, eleggendo Tania Irrera, e, per la prima volta, la CGIL è il sindacato più votato al Conservatorio dove è stata eletta la Prof.ssa Maria Grazia Armaleo.

La firma del nuovo contratto di lavoro, fermo ormai da 9 anni, ha contribuito ad accrescere il consenso verso la FLC CGIL ed a raggiungere questo traguardo.

Le lavoratrici e i lavoratori hanno ancora una volta premiato la tenacia, la professionalità, l'operato e la competenza della CGIL. 

A tutti loro va il nostro ringraziamento, ma soprattutto ai nostri candidati che, eletti o non, si sono prodigati con grande impegno in ogni posto di lavoro affinché si raggiungesse quest'ottimo risultato. 
Cercheremo di presidiare, così come abbiamo sempre fatto, tramite le contrattazioni integrative e le assemblee, tutti i luoghi di lavoro tutelando e promuovendo i diritti di tutte le lavoratrici e tutti lavoratori.
La loro forza è la nostra forza.

Grazie!