FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

http://www.flcgil.it/@3960363
Home » Notizie dalle Regioni » Sicilia » Catania » Furti istituto comprensivo Campanella Sturzo di Librino, la FLC CGIL Catania incontra dirigente scolastico

Furti istituto comprensivo Campanella Sturzo di Librino, la FLC CGIL Catania incontra dirigente scolastico

Solidarietà e vicinanza all'istituto. Siamo al loro fianco nella battaglia per la legalità

28/01/2021
Decrease text size Increase  text size

Una delegazione della FLC CGIL di Catania con il segretario regionale Adriano Rizza, e i dirigenti provinciali FLC CGIL Catania, Michele Vivaldi e Dario Motta, hanno incontrato questa mattina la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Campanella-Sturzo di Librino, la professoressa Graziella Orto, con le docenti Antonietta Sgroi e Arabella Strazzeri, per esprimere la solidarietà del sindacato dei lavoratori della Conoscenza per i gravi e ripetuti atti dolosi perpetrati negli ultimi mesi all’interno di due distinti plessi scolastici.

A partire dallo scorso novembre, infatti, all’interno di due plessi dell’istituto comprensivo si sono verificati ben quattro furti ad opera di ignoti hanno fatto incursione nei padiglioni, rubando prima pochi spiccioli dei distributori automatici poi i climatizzatori,  fino ad arrivare a scardinare lo scorso 22 gennaio porte e finestre dalla succursale di viale Bummacaro 13.

 “Abbiamo voluto essere qui per manifestare la nostra vicinanza a tutta la comunità  educante e scolastica per fatti che riteniamo preoccupanti – ha dichiarato il  segretario  Adriano Rizza –  ed è importante oggi più che mai dimostrare come di fronte a certi fenomeni criminali non bisogna restare indifferenti e, al contrario, fare alzare l’attenzione dell’opinione pubblica, la scuola è punto di riferimento e presidio per gli abitanti”. “E siamo ben contenti di apprendere che nonostante gli ingenti danni, la scuola abbia riaperto proprio ieri, dopo aver completato la sanificazione dell’edificio, riorganizzando spazi e gruppi, garantendo così in pochi giorni, l’avvio delle attività didattiche per i bambini della scuola dell’infanzia”. “Un gesto importante e altamente simbolico a voler ribadire il messaggio – ha aggiunto  Rizza –  che la scuola resiste a qualunque prepotenza o fenomeno illecito”.  Si unisce al gesto di solidarietà anche la Cgil di  Catania. “L’ennesimo furto ai danni della scuola Campanella Sturzo ci pone un obbligo: insegnanti e studenti non posso essere lasciati soli in una sfida contro ladruncoli che di certo non rappresentano i cittadini di Librino – ha dichiarato  Giacomo Rota segretario  generale CGIL Catania – L’istituto è un avamposto di democrazia e libertà e necessita di una maggiore attenzione da parte delle Forze dell’Ordine e non solo in termini di vigilanza. La Cgil è al fianco della scuola pubblica e insieme alla FLC userà ogni strumento affinché la Campanella Sturzo venga tutelata”

 “Si è trattato di un escalation di furti –  ha spiegato la dirigente scolastica –Da un profondo senso sconforto siamo però passati a una grande determinazione e forza, grazie anche ai tempestivi interventi dell’Amministrazione comunale, del Ministero della Pubblica Istruzione e grazie al sostegno e alla vicinanza dei genitori e degli alunni. Cerchiamo di andare avanti insieme, siamo ripartiti in presenza, con tutte le difficoltà dovute anche alla pandemia”. 

 “Siamo certi che le forze dell’Ordine faranno presto chiarezza sulla vicenda–  ha aggiunto  Rizza –  da parte nostra, intendiamo compiere un piccolo gesto concreto, ci mettiamo a disposizione della scuola, anche per l’acquisto, per esempio, dei 5 climatizzatori che sono stati rubati”.  “Ringraziamo per la presenza e la sensibilità mostrata dalla FLC CGIL, valuteremo tutti gli interventi che saranno necessari”, ha concluso la dirigente.