FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3955114
Home » Notizie dalle Regioni » Sardegna » Oristano » Scuola del Popolo di Oristano: un’asta benefica per sostenere la sanità pubblica

Scuola del Popolo di Oristano: un’asta benefica per sostenere la sanità pubblica

Le opere dell'artista Gigi Taras all’asta per incrementare la raccolta fondi lanciata da Cgil, Cisl e Uil.

26/03/2020
Decrease text size Increase  text size

La Scuola del Popolo di Oristano scende in campo con una nuova iniziativa a favore del Servizio Sanitario Nazionale. Lo fa favorendo e promuovendo le donazioni nella raccolta fondi lanciata da Cgil Cisl Uil denominata “Aiuta chi ti aiuta” proprio in questi giorni.

Il metodo è originale: in sostanza si apre un’asta mettendo a disposizione del migliore offerente un numero limitato di litografie (solo 30) di Gigi Taras, un artista molto conosciuto nell’ambiente artistico della scultura, anche a livello internazionale.

Le opere disponibili sono tre:

Il pescatore, opera Gigi Taras Monumento alla pace, opera Gigi Taras Fuochi nostri, opera Gigi Taras


1. “Il pescatore” del 1993 serigrafia (10 copie ) cm. 70x50 in cartoncino bianco o ecru;
2. “Monumento alla pace“ serigrafia (10 copie) cm. 35x50 in cartoncino bianco o ecru;
3. “Fuochi nostri” del 1994 serigrafia (10 copie) cm. 70x50 in cartoncino bianco o ecru;

A partire da lunedì 30 marzo fino al 15 aprile, sarà possibile scrivere la propria offerta all’indirizzo di posta elettronica: scuoladelpopolo.or@gmail.com.

L’offerta di partenza è di 30 €!

Assieme all’offerta è necessario inviare tutti i riferimenti necessari e luogo dove ricevere l’opera.

Le offerte più alte si aggiudicheranno le opere messe all’asta (a parità di offerta prevarranno quelle arrivate più velocemente). Le litografie verranno poi inviate dopo l’avvenuta donazione a favore della Sanità pubblica, effettuata sul conto corrente Monte dei Paschi di Siena IBAN IT 50 I 01030 03201 000006666670, con la causale “aiuta chi ti aiuta”.

La spedizione dell’opera avverrà dopo l’avvenuto bonifico da effettuare entro sette giorni dalla comunicazione dell’assegnazione, con spese di spedizione a carico del destinatario.

Nulla deve essere versato all’artista e tantomeno alla Scuola del Popolo.

Ancora una volta una prova concreta di solidarietà, quel valore da cui è nata e si sta sviluppando in tutta Italia la Scuola del Popolo, ideata in Sardegna ma poi rilanciata dalla FLC CGIL nazionale e appoggiata dalla Cgil nelle varie Camere del Lavoro.

Un grazie particolare a Gigi Taras, artista generoso e umile che non ci ha pensato su due volte a mettere a disposizione il suo lavoro di artista affermato per favorire la raccolta fondi di Cgil Cisl Uil.

Un invito a partecipare all’asta con generosità, quindi, “aiutando chi ci aiuta”.