FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

http://www.flcgil.it/@3841375
Home » Notizie dalle Regioni » Puglia » Lecce » Pagamento rifiuti a Lecce: confisca dei conti correnti delle scuole. Il Ministero intervenga subito

Pagamento rifiuti a Lecce: confisca dei conti correnti delle scuole. Il Ministero intervenga subito

I continui allarmi che stiamo lanciando rimangono inascoltati da parte del Ministero. Nell’incontro del 24 ottobre da noi richiesto unitariamente porremo con forza la questione.

22/10/2007
Decrease text size Increase  text size

Pubblichiamo il comunicato stampa della Segreteria provinciale della FLC Cgil e del Coordinamento provinciale dei Dirigenti Scolastici della FLC Cgil di Lecce con cui si denuncia la gravissima iniziativa dell’Agenzia di riscossione dei rifiuti di quella città che ha bloccato i conti correnti delle scuole che in questi anni non hanno potuto pagare la tassa sui rifiuti per mancanza di fondi mai trasferiti alle scuole e anzi continuamente tagliati dal Governo Berlusconi/Tremonti.
Immediata la reazione della FLC Cgil e dei suoi Dirigenti Scolastici che chiedono l’intervento di tutti i soggetti interessati e chiedono un intervento al Prefetto a tutela del servizio pubblico scolastico.
La FLC Cgil con gli altri Sindacati confederali ha chiesto e ottenuto un incontro al Ministero per discutere dei crediti pregressi delle scuole in materia di supplenze, Tarsu, mense scolastiche. Il 24 ottobre si svolgerà tale incontro e porremo con forza la questione reclamando un intervento risolutore da parte anche del Ministero.

Roma, 22 ottobre 2007
___________________

Comunicato Stampa

La Struttura di Comparto dei Dirigenti Scolastici della FLC CGIL e la Segreteria Provinciale della FLC Cgil
esprimono preoccupazione per la gravissima iniziativa dell'Agenzia di riscossione dei Tributi Locali che ha deciso di confiscare i conti correnti di alcune scuole a Lecce, impossibilitate in questi ultimi cinque anni a procedere al pagamento della tassa rifiuti solidi urbani per gli scarsi finanziamenti assegnati dal Ministero per il pagamento del suddetto tributo.
Il recupero forzato dei crediti ha messo in grosse difficoltà le scuole coinvolte e nei prossimi giorni tutte le scuole della provincia potrebbero trovarsi nelle medesime condizioni.
La Struttura di Comparto ha promosso pertanto un sondaggio tra tutti i dirigenti scolastici per conoscere l'ammontare del debito pregresso per ogni scuola e procedere successivamente alla richiesta al Prefetto di attivare una Conferenza dei Servizi tra Direzione regionale della Puglia del Ministero della Pubblica istruzione, ANCI, UPI, parlamentari pugliesi, Società di riscossione della TARSU per una definitiva risoluzione del problema che permetta alle scuole di poter affrontare i problemi di carattere educativo liberandole, come il decreto Bersani ter già prevedeva, dalle difficoltà finanziarie che mortificano la progettualità delle scuole italiane e della nostra Regione.

Segreteria provinciale - Coordinamento provinciale dei Dirigenti Scolastici FLC Cgil