FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

http://www.flcgil.it/@3913863
Home » Notizie dalle Regioni » Puglia » Lavoratori della scuola in presidio a Bari all'USR

Lavoratori della scuola in presidio a Bari all'USR

L'iniziativa, organizzata dalla FLC CGIL Puglia, si è svolta in contemporanea con il presidio che si è tenuto a Roma in piazza Montecitorio.

15/07/2014
Decrease text size Increase  text size

Molto partecipato il sit-in di protesta organizzato dalla FLC CGIL Puglia martedì 15 luglio presso l’Ufficio Scolastico Regionale di Via Castromediano a Bari, per dire no alle voci di un Piano Scuola del Governo che vedrebbe i percorsi scolastici ridotti di un anno alle superiori, l’orario dei docenti innalzato a 36 ore e l’eliminazione della graduatorie di terza fascia. Per conto dell’Amministrazione, il segretario generale FLC Puglia, i segretari generali provinciali e alcuni docenti precari sono stati ricevuti dalla dott.ssa Cammalleri, la quale ha aggiunto, alle loro legittime preoccupazioni, alcuni dati significativi sulla situazione pugliese: a fronte del calo per il prossimo anno scolastico di oltre 8.000 iscrizioni (concentrato soprattutto nella scuola primaria e secondaria di I grado e non dovuto solo al calo della natalità ma anche ad un tessuto economico – sociale che spinge all’emigrazione le giovani famiglie), se la riduzione da 5 a 4 anni dovesse diventare effettiva si assisterebbe ad un cambiamento strutturale che modificherebbe profondamente il sistema scolastico pugliese. 

Il segretario generale regionale della FLC CGIL Puglia Claudio Menga ha ribadito che le azioni future del nostro sindacato in Puglia saranno sempre più improntate alle seguenti parole d’ordine: 

  1. lotta alla dispersione;
  2. allungamento del tempo scuola a partire dall’incremento del tempo pieno nella scuola primaria. 

La dott.ssa Cammalleri ha accennato inoltre al fatto che le risorse assegnate al sistema scolastico pugliese non sono elevate, ma che lo stesso budget statale non lo è, per cui bisogna fare in modo che il sistema di istruzione venga ritenuto centrale nel nostro paese; in conclusione ha garantito la sua disponbilità a far pervenire a livello ministeriale le richieste della FLC CGIL Puglia.

Tag: tagli