FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3916963
Home » Notizie dalle Regioni » Puglia » Foggia » Inspiegabile ritardo nella nomina del presidente dell'Accademia di Foggia

Inspiegabile ritardo nella nomina del presidente dell'Accademia di Foggia

La denuncia della FLC CGIL e la richiesta di proroga dei contratti in scadenza.

29/10/2014
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL di Foggia

La FLC CGIL, di fronte al ritardo nella nomina del Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Foggia, ha inviato una lettera di denuncia al Ministro Giannini, al Capo di gabinetto del Miur e al Capo dipartimento per l'Università e l'AFAM.

Nella lettera si sollecita la nomina del Presidente e si chiede che, nelle more di tale adempimento, si proceda alla proroga dei contratti in scadenza il 31 ottobre 2014.

-------

Oggetto: nomina Presidente Accademia Belle Arti Foggia

Gent.mi Sig. Ministro, Sig. Capo di Gabinetto, Sig. Capo di Dipartimento,

con la presente vogliamo portare alla vostra attenzione e allo stesso tempo denunciare il grave e preoccupante stato di ritardo, oltre qualsiasi termine, previsto circa la nomina del nuovo Presidente dell' Accademia di Belle Arti di Foggia.

In ottemperanza alle norme di legge (L. n.508 del 21.12.1999 e D.P.R. n. 132 del 20.02.2003, modificato dal D.P.R. n.295 del 2006) il ministero ha il compito di disporre la nomina del Presidente delle accademie e conservatori.

Come certamente saprete, tenuto conto che la nomina di un presidente di accademia e/o conservatorio è di durata triennale, la carica di Presidente della Accademia di Belle Arti di Foggia è scaduta dallo scorso mese di marzo.

Ci risulta inoltre che gli uffici dell'Accademia di Foggia hanno, per tempo, provveduto a comunicare agli uffici del Ministero la terna di nomi, così come previsto dalle disposizioni, rimanendo pertanto in attesa della relativa nomina.

Sono trascorsi sei mesi dalla data di scadenza e il nuovo Presidente non è stato ancora nominato. Tutto questo inspiegabile ed inammissibile ritardo produce evidentemente disfunzioni e rallentamenti sul piano della gestione amministrativa e organizzativa, andando anche in contrasto con gli intenti di questo Governo che più volte ha ribadito di auspicare una pubblica amministrazione più veloce, più efficiente, più al servizio della collettività.

Inoltre tale adempimento, sul piano della gestione del personale, si intreccia in maniera determinante con la proroga dei contratti a tempo determinato in scadenza il 31 ottobre p.v.

Presso l'Accademia di Bella Arti di Foggia, infatti, sono in servizio ben quattro unità di personale a tempo determinato che, come risaputo, scadono il 31 ottobre p.v. e che in mancanza di un provvedimento autorizzatorio di proroga, dal primo novembre si troveranno senza lavoro.

Tali colleghi, oltre ad avere un elevato numero di anni di servizio, svolgono funzioni essenziali per il buon funzionamento dell' istituzione che, in assenza di tale apporto professionale, dovrebbe drasticamente ridurre i servizi offerti se non, in alcuni casi, sopprimerli del tutto.

Alla luce di quanto esposto chiediamo di disporre d'ufficio la proroga dei contratti in scadenza e che in caso contrario ci vedremo costretti a mettere in atto tutte le possibili azioni sindacali.

Certi di una urgente risoluzione della questione, nell'interesse dei lavoratori coinvolti e del buon andamento dell'attività dell'istituzione, inviamo distinti saluti.