FLC CGIL
Filo diretto sul contratto

http://www.flcgil.it/@3945953
Home » Notizie dalle Regioni » Piemonte » Vercelli » ENEA: assemblea il 5 febbraio nel Centro di Saluggia (VC)

ENEA: assemblea il 5 febbraio nel Centro di Saluggia (VC)

Continua il confronto della FLC CGIL con i lavoratori.

04/02/2018
Decrease text size Increase  text size

Il 5 febbraio 2018 alle ore 13,30 presso l'Auditorium del Centro di ricerca ENEA di Saluggia, provincia di Vercelli, è indetta una assemblea sindacale promossa dalla FLC CGIL. Prosegue, dopo quella nel Centro della Casaccia del 29 gennaio, il confronto della FLC nei Centri dell'ENEA sui temi attualmente in attenzione nell'ente. In particolare si discuterà:

  • stato della trattativa del CCNL Istruzione e ricerca
  • le nostre posizioni su stabilizzazioni, concorsi, integrativo, benefici assistenziali, mobilità
  • prospettive di sviluppo dell'ENEA nel Nord Ovest.

Interverrà Il Coordinatore nazionale della FLC CGIL ENEA Carlo Buttarelli

Si evidenzia in proposito del terzo punto all'ordine del giorno che sulla questione di ENEA Saluggia vi è stato un recente comunicato unitario in difesa delle professionalità presenti nel Centro e che già nel febbraio 2015 la FLC CGIL aveva invitato l'ENEA ad approfondire le potenzialità presenti nel centro. Leggi la notizia.

________________________

Roma, 30 ottobre 2017

Al V. Direttore del personale
Con procura alle relazioni sindacali
Avv. Davide Ansanelli

c.c. Direttore ISER
Ing. Marco Citterio

OGGETTO: Trasferimenti di personale

Com’è noto lo scorso anno esattamente in analogo periodo criticammo l’operato dell’ENEA che, ci risultava, lavorasse in maniera tutt’altro che trasparente per predisporre una lista di personale da trasferire ad altre mansioni ed ad altra unità pur nello stesso centro di appartenenza.

La direzione del personale smentì tale proposito salvo poi convocarci d’urgenza il 24 novembre 2016 e si confermò che vi era stata difformità di trattamento nel senso che una parte di personale era stata coinvolta nel processo ed un'altra parte non era stata nemmeno preavvisata.

Ci risulta che quest’anno stia accadendo la stessa cosa, l’ENEA operando in silenzio e senza esplicitare i criteri di attuazione alle OO.SS, ma soprattutto senza ascoltare tutti i dipendenti interessati, avrebbe deciso per un altro “pacchetto di trasferimenti” anche al fine di predisporre il bilancio di previsione per il 2018, con budget determinato a livello di laboratorio.

Questa volta la questione sarebbe però più ampia e comprenderebbe il trasferimento di una ventina di dipendenti del Centro di Saluggia presso la nuova area acquisita da ENEA a Torino (circa 500mq).

Le scriventi OO.SS non hanno certamente nulla in contrario per un investimento ENEA su Torino ma intendono precisare che i processi di sviluppo come di efficientamento richiedono una informazione preventiva ed esaustiva, mentre i processi di mobilità come da documenti della Funzione Pubblica e dal CCNL non sono automaticamente ascrivibili ad “organizzazione degli uffici”. Comunque le scriventi di avere conoscenza preventiva sulla materia:

  • Piano industriale su Torino e quello su Saluggia, con relazione anche al piano di fabbisogno e alle necessità del rispetto delle prerogative contrattuali
  • Coinvolgimento trasparente del personale ad eventuali processi di mobilità anche nello stesso Centro.
  • Inserire nel processo le domande di mobilità interna volontaria giacenti da mesi (anni?).

Fiduciosi in un sollecito riscontro si inviano i migliori saluti

FLC CGIL - FIR CISL - UIL RUA

Altre notizie da: