FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3941019
Home » Notizie dalle Regioni » Piemonte » Torino » Università di Torino: il Rettore rinvia le elezioni del Cda

Università di Torino: il Rettore rinvia le elezioni del Cda

I verbali confermano che la componente docente ha imposto metodo e candidate/i. Una prima vittoria in ateneo dopo il presidio della FLC CGIL con i ricercatori e gli studenti per la democrazia e la piena rappresentanza.

06/07/2017
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Torino

Tre lettere di richiesta di rinvio della consultazione (studenti, ricercatori, FLC CGIL) e il nostro presidio del 4 luglio hanno convinto il Rettore a sospendere la consultazione per il CdA, a scanso di ricorsi per la mancata pubblicazione delle rose e dei verbali nei termini e per la denunciata assenza di qualsiasi comunicazione alla componente studentesca, anch’essa chiamata al voto.
Nel frattempo, sono stati finalmente pubblicati i verbali del Comitato di Selezione.
Vengono confermate le supposizioni: in Comitato è avvenuto uno scontro durissimo, che ha visto le componenti dei docenti (ordinari e associati) imporre compattamente il metodo di valutazione e i nominativi dei candidati da selezionare alle restanti componenti, come secondo un piano studiato a tavolino, in sintonia con i vertici dell’Ateneo.
Un esempio per tutti: il ballottaggio finale tra il candidato dei ricercatori e il quarto profilo amministrativo: 6 a 6 per quest’ultimo, con prevalenza del voto della Presidente. Così i ricercatori sono rimasti privi di rappresentanza. Molte sono le omissioni e i salti logici: le motivazioni sono affogate in formule evasive (“dopo ampia discussione…”) e si riducono a scarni giudizi sulle competenze di ognuno.
Il verbale non è stato firmato da tutti i componenti del Comitato, come sarebbe preferibile in questi casi; è probabile che non tutti approvino un tale resoconto dei lavori.

Il rinvio della consultazione non basta a sanare la ferita inferta alla democrazia interna all’Ateneo. Sarebbe stato preferibile un rinvio al mese di settembre, il Rettore ha invece optato per una consultazione “balneare” il 20 e il 21 luglio prossimi, associando l’incolpevole CUG.

L’azione della FLC CGIL e del Comitato iscritti e Rsu FLC CGIL UniTo, l’intervento congiunto con i ricercatori e gli studenti proseguono, non escludendo il percorso legale.