FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3893074
Home » Notizie dalle Regioni » Piemonte » Novara » Borgomanero (Novara): scuola dell'infanzia negata per i bimbi stranieri

Borgomanero (Novara): scuola dell'infanzia negata per i bimbi stranieri

CGIL e FLC CGIL Piemonte: "atto grave e discriminatorio".

14/06/2012
Decrease text size Increase  text size

Alcuni organi di stampa e televisivi hanno dato notizia della "delibera" adottata dalla Direzione Didattica statale di Borgomanero (Novara) nella quale si stabilisce, come primo criterio per l'iscrizione nelle proprie scuole dell'infanzia, da utilizzare a fronte di una limitata disponibilità di posti, il possesso della cittadinanza italiana.

"È un atto grave e discriminatorio, ancor più inaccettabile in quanto attuato a scapito dei diritti fondamentali dell'infanzia" è il commento della CGIL e della FLC CGIL Piemonte. "È un atto - prosegue la nota sindacale - che offende e che riecheggia bui periodi della nostra storia, viola norme nazionali ed internazionali e getta una luce sinistra sul legittimo esercizio dell'autonomia scolastica, esercizio che tuttavia non deve mai diventare strumento per disattendete norme ed indirizzi generali e tanto meno negare diritti soggettivi".

La CGIL e la FLC CGIL del Piemonte hanno anche chiesto al Dirigente Scolastico ed al Presidente del Consiglio d'Istituto l'immediato ritiro della delibera e chiesto all'amministrazione (USR e Ministero dell'Istruzione) di "vigilare con attenzione affinché si ponga immediato rimedio a tale inaccettabile situazione".