FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3853191
Home » Notizie dalle Regioni » Piemonte » Assemblea/presidio il 6 ottobre alle Molinette di Torino

Assemblea/presidio il 6 ottobre alle Molinette di Torino

Proseguono le iniziative di mobilitazione per dare un futuro alle migliaia di precari che i provvedimenti del Ministro Brunetta vorrebbe tagliare.

03/10/2008
Decrease text size Increase  text size

Pubblichiamo di seguito i comunicati con le iniziative di mobilitazione dei precari della ricerca che seguiranno il corteo piemontese di sabato 4 ottobre:

  • il volantino dei precari della ricerca sul presidio/assemblea delle Molinette del 6 ottobre;

  • il volantino di convocazione presidio/assemblea delle Molinette del 6 ottobre, tecnici ed amministrativi, precari (ricercatori e tecnici amministrativi)

Roma, 3 ottobre 2008
_____________________

FLC-CGIL

CISL-Università

Uil-PA UR

TRATTATIVA SUBITO!

I sindacati di Ateneo e la rete dei ricercatori precari hanno chiesto al rettore di UNITO, ormai da molti mesi, l’apertura di un tavolo di trattativa sulla grave situazione dei precari della ricerca.

La situazione.

La questione dei precari della ricerca è ormai in tutti gli Atenei italiani un problema che si appresta ad aggravarsi ulteriormente per il blocco del turn over (si potrà assumere il 20% dei pensionamenti) e i tagli al Fondo di Funzionamento Ordinario voluti dall’attuale governo e realizzati con il ddl 112 convertito nella legge 133/08; questo accade dopo che i governi precedenti non hanno fatto un solo passo in avanti verso la soluzione del problema.

Oggi nell’Università degli Studi di Torino molte centinaia di precari della ricerca lavorano con una miriade di contratti atipici privi di omogeneità; inoltre, docenti e ricercatori con fondi assegnati possono assumere precari atipici senza limiti, se non i fondi stessi; di conseguenza occupazione e posizione contrattuale dei precari della ricerca e della docenza universitaria sono fuori controllo e non programmabili.

Cosa chiediamo:

  • Anagrafe del personale non strutturato mediante aggiornamento di un database di cartelle storico-anagrafiche contenente titoli, pubblicazioni, competenze e le professionalità di ciascun lavoratore.

  • Programmazione economico-finanziaria delle risorse umane con distribuzione per settori disciplinari e per area dei servizi del fabbisogno quinquennale in ricerca, didattica, amministrazione.

  • Inquadramento in ruolo, nella sede universitaria ove l’incarico di docenza o di ricerca è svolto, mediante un giudizio di idoneità, affidata a un comitato internazionale (secondo le disposizioni della Carta europea dei ricercatori) nominato per sorteggio, che accerti l’idoneità scientifica dei candidati e ne valuti i titoli, tenendo conto delle mansioni effettivamente svolte.

  • Riordino e semplificazione delle forme contrattuali flessibili in ricerca e in didattica, mediante la sostituzione dell’attuale congerie di contratti atipici con un’unica forma di lavoro subordinato a TD comprensivo di retribuzioni decorose, tutele e diritti.

A tutt’oggi il rettore dell’Università degli Studi di Torino non ha convocato alcun tavolo di trattativa, per questo FLC CGIL Piemonte, CISL Università e UIL PA.UR e Rete Nazionale Ricercatori Precari- nodo di Torino dichiarano la mobilitazione permanente dei precari della ricerca dell’Università degli Studi di Torino a cui seguiranno iniziative a scacchiera nelle facoltà e nei dipartimenti di UNITO a partire dal presidio convocato alle Molinette Lunedì 6 ottobre 2008 ore 11.30.

FLC CGIL Piemonte; CISL federazione Università; UIL PA-UR;
Rete Nazionale Ricercatori Precari – Nodo di Torino

_______________

FLC-CGIL

CISL-Università

Uil-PA UR

ASSEMBLEA / PRESIDIO DI TUTTO IL PERSONALEUNIVERSITARIO NELLE AZIENDE OSPEDALIERE
(Tecnici/Amministrativi, Precari T/A e della Ricerca)

LUNEDI' 6 OTTOBRE ore 11,30 - 13,00Presso la direzione amministrativa dell’AziendaOspedaliero- Universitaria MolinetteIn occasione dell’incontro paritetico delle amministrazioni ospedaliere e universitarie

  • Contro l’immobilismo della amministrazione universitaria sulle questioni del personale tecnico e amministrativo che lavora nelle aziende sanitarie.

  • Per richiedere il convenzionamento del personale, le cui procedure sono bloccate da oltre un anno, CON CRITERI CERTI, TRASPARENTI E UGUALI PER TUTTI!

  • Per richiedere l’apertura del tavolo di trattativa integrato come previsto dal nuovo Atto Aziendale e la salvaguardia dei diritti del personale universitario sulle questioni legate alla formazione ECM, ai Corsi di Laurea delle professioni sanitarie e su tutte le altre norme derivanti dagli Atti Aziendali

  • Per l’apertura di un tavolo di trattativa sulla grave situazione dei precari della ricerca e sulla relativa piattaforma unitaria inviata al Rettore il 3 giugno 2008. Sono proprio i ricercatori precari che lavorano presso le aziende ospedaliere, che, svolgendo la loro attività di ricerca, contribuiscono alla produzione di saperi e conoscenza. Produzione di saperi e conoscenza che l’azienda ospedaliera si è data come obiettivo (mission) e che ottiene senza impegno di risorse finanziarie.

PARTECIPIAMO NUMEROSI AL PRESIDIO PER NON NASCONDERE PIU’LA NOSTRA PROFESSIONALITA’ E I NOSTRI DIRITTI

Torino 30 settembre ’08

Servizi e comunicazioni

Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL