FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3940643
Home » Notizie dalle Regioni » Lombardia » Brescia » Strage Piazza della Loggia: la FLC CGIL Brescia sulla sentenza della Cassazione

Strage Piazza della Loggia: la FLC CGIL Brescia sulla sentenza della Cassazione

Confermato l’ergastolo per i terroristi di estrema destra Carlo Maria Maggi e Maurizio Tramonte, 43 anni dopo l’attentato in cui morirono 8 persone.

21/06/2017
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Brescia

Dalla conferma della sentenza d’Appello da parte della Cassazione che ha individuato negli imputati Tramonte e Maggi i responsabili della strage di Piazza della Loggia ricaviamo una importante sollecitazione morale e civile; la stessa che ha sostenuto i familiari, i cittadini, i lavoratori che in questi 43 anni hanno manifestato come quel giorno in Piazza.

La sollecitazione ad approfondire quanto è avvenuto in quegli anni, ma anche in quelli successivi che ha permesso la costruzione, da parte di organismi dello Stato, di reticenze, consapevoli coperture, altre stragi che avevano dichiaratamente lo scopo di ridurre il peso della società civile organizzata nei sindacati, nelle associazioni che promuovevano e promuovono la crescita della democrazia attraverso una diffusa partecipazione, attraverso la proposta di idee nuove che attraversavano tutta la trama sociale e trovavano e trovano nella scuola un luogo di feconda riflessione.

La sollecitazione alla ricerca della verità che non si risolve in una condanna indispensabile e non può ancorarsi ad un fatto della storia, ma è esigenza quotidiana che rinnova l’aspirazione per una società libera, equa, solidale, aperta, bella, le ragioni stesse che hanno portato quel giorno le compagne e i compagni Clementina, Alberto, Luigi, Giulietta, Vittorio, Euplo, Livia, Bartolomeo a stare con noi a lottare.