FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3950205
Home » Notizie dalle Regioni » Liguria » Savona » “Non c'è muro che tenga”, manifestazione studentesca antirazzista a Savona

“Non c'è muro che tenga”, manifestazione studentesca antirazzista a Savona

La Cgil al fianco degli studenti savonesi in piazza il 15 febbraio

13/02/2019
Decrease text size Increase  text size

La Cgil di Savona aderisce all’appello contro il razzismo e alla mobilitazione in difesa della democrazia e dei diritti umani, lanciato dal coordinamento degli studenti savonesi dal titolo “Non c'è muro che tenga ".

Saremo senz’altro presenti alla manifestazione di Savona venerdì 15 febbraio alle 09.30 in piazza Sisto IV. Non ne possiamo più di leggere di censimenti di minoranze, fili spinati, respingimenti, porti chiusi, prove di forza sulla pelle dei più deboli. Il tutto, mentre viene alimentato un clima di odio e intolleranza che mette all’indice sempre i più deboli e diffonde xenofobia, e ci riporta alla mente epoche buie della nostra storia.

Per chi difende i valori della democrazia e della Costituzione, è il momento di mobilitarsi.

Diciamo no a chi alimenta il razzismo e la logica del capro espiatorio su cui scaricare le difficoltà che non si è in grado di sconfiggere.

Ci attende una lunga traversata, perché tanta gente non reagisce anzi condivide affermazioni che spargono intolleranza e discriminazione. E’ fondamentale perciò difendere le basi e i valori della democrazia, proprio per tutelare i più deboli e combattere paure e insicurezze. Insicurezza che per noi è causata non dai migranti, ma dalla difficoltà di potersi programmare l’esistenza, dai rischi di disagio e povertà.

Parteciperemo quindi con convinzione alla manifestazione a fianco degli studenti Savonesi e di tante Associazioni Savonesi che condividono i valori della nostra Costituzione.

Parole come ‘contaminazione’, ‘integrazione’ e "inclusione" – devono tornare ad essere un obiettivo condiviso di tutte le forze politiche e sociali, dalle associazioni e da tutti i cittadini, per un domani dove le diversità continuino ad essere un valore e non un nemico da abbattere.