FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3950955
Home » Notizie dalle Regioni » Lazio » Roma » Università Tor Vergata: verso le elezioni del Rettore

Università Tor Vergata: verso le elezioni del Rettore

Per la FLC CGIL necessario “coniugare un ruolo attivo del sindacato nel dibattito con la tutela dei diritti di chi vive e opera nell’Università”.

10/04/2019
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Tor Vergata

È pubblicato il decreto a firma del decano dell’Ateneo Prof. Mauro Nacinovich di indizione delle elezioni del Rettore per il periodo 2019-2025, che si terranno in prima convocazione il 30 settembre e 1° ottobre 2019.

Contestualmente il decano ha convocato l’assemblea del corpo elettorale il giorno lunedì 15 aprile 2019 alle ore 13 presso l’Auditorium della macroarea di Lettere in cui i candidati potranno esporre i propri programmi e rispondere alle domande degli elettori.  

Le elezioni del Rettore rappresentano sempre un momento significativo per la vita dell’Ateneo, un’occasione per rilanciare un dibattito democratico tra le diverse componenti e per riaffermare ruolo e prerogative dei lavoratori e del sindacato nella nostra Università.

La FLC CGIL intende proporre le proprie valutazioni in maniera trasparente e in totale autonomia rispetto ad ogni logica di schieramento, nella convinzione che la tutela dei diritti di chi vive e opera nell’Università vada coniugata con un ruolo attivo del sindacato nel dibattito sulle prospettive di sviluppo, sulla definizione della sua stessa fisionomia e della sua proposta culturale, nonché sulle scelte relative alla gestione delle risorse.

Le elezioni vengono a collocarsi in un momento in cui l’universalità dei diritti è fortemente in pericolo. Se fosse varata la riforma sull’autonomia regionale differenziata, richiesta delle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna, verrebbe incrinato ulteriormente il ruolo dello Stato come garante dell’unità nazionale e dei diritti fondamentali, con conseguente diversificazione territoriale dell’esigibilità di alcuni diritti fondamentali, compresi quelli relativi all’istruzione: ciò comporterebbe inevitabilmente anche l’amplificarsi delle diseguaglianze tra i diversi Atenei già oggi presenti in termini di finanziamento e di reclutamento. Pertanto riteniamo importante che il nuovo Rettore, oltre ai temi interni all’Ateneo, ponga la dovuta attenzione anche al contesto esterno, lavorando al superamento delle divisioni egoistiche presenti oggi tra i diversi Atenei con l’obiettivo di fare squadra per difendere e rilanciare il ruolo del sistema universitario nel suo complesso, da tempo in crisi di attenzione da parte della politica e conseguentemente penalizzato in termini di finanziamento.

Le nuove elezioni del Rettore impongono ai candidati e a ciascun componente della comunità universitaria una riflessione sul ruolo del Personale e sul ruolo dell'Università.
Ai candidati a ricoprire il ruolo di Rettore, organo “di indirizzo, iniziativa e coordinamento delle attività scientifiche e didattiche”, la richiesta della  FLC CGIL è di un primo esplicito pronunciamento riguardo agli indirizzi del prossimo mandato a cui, da parte nostra, faremo seguire successivi e articolati punti di confronto riguardo ai programmi e agli orientamenti di ciascuno.