FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3946832
Home » Notizie dalle Regioni » Lazio » Roma » Università Tor Vergata: il resoconto della riunione di contrattazione del 4 aprile 2018

Università Tor Vergata: il resoconto della riunione di contrattazione del 4 aprile 2018

Neve, buoni pasto, realizzazione nuove strutture: tutti i nodi all’ordine del giorno.

06/04/2018
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Tor Vergata

Il 4 aprile scorso presso i locali del Rettorato dell’Università Tor Vergata si è svolta una riunione di contrattazione alla presenza del Direttore Generale, l’ultima cui ha partecipato l’attuale RSU che, come noto, sarà rinnovata con le elezioni dei giorni 17, 18 e 19 aprile.

La riunione ha avuto carattere interlocutorio dal momento che siamo in attesa dell’entrata in vigore del nuovo contratto nazionale “Istruzione e Ricerca” (che abbiamo illustrato nel corso dell’assemblea tenutasi a Scienze il 13 marzo scorso e che illustreremo ancora nelle prossime assemblee in programma il 9 e 11 aprile a Ingegneria e Lettere e successivamente a Medicina) e per la mancanza di alcuni documenti inerenti il contratto integrativo 2017.  

Pur nel carattere interlocutorio della riunione si è potuto approfondire una serie di argomenti relativi a punti già affrontati e definiti ma la cui implementazione ha evidenziato alcune criticità.

Giornata neve

Abbiamo ricordato che la FLC CGIL tramite i suoi legali ha già presentato formale diffida all’Amministrazione e che è decisa a procedere al ricorso legale se l’Amministrazione darà seguito al recupero della giornata di chiusura dell’Ateneo del 26 febbraio scorso. Il Direttore Generale ci ha comunicato “ufficialmente” che per ora la questione resta in sospeso e che pertanto non verrà conteggiato alcun recupero della giornata, restando in attesa di un orientamento in tal senso da parte della Corte dei Conti.

Buoni pasto

La questione delle inadempienze di Qui Ticket, dovrebbe essere risolta attraverso il cambio di gestore già richiesto alla CONSIP. Tale cambio dovrebbe  avvenire nel periodo maggio/giugno. L’ Amministrazione si è detta pronta ad una rivalsa verso CONSIP (in quanto stazione appaltante) nel caso QUI ticket non rendesse esigibile l’utilizzo dei buoni sin qui maturati.

Abbonamenti metrebus

L’Amministrazione si è impegnata a risolvere alcune criticità, dovute principalmente alla regolamentazione interna ATAC, che potrebbero portare ad una disparità di trattamento tra i dipendenti che hanno un abbonamento già  vigente  e dipendenti che stipulano l’abbonamento per la prima volta.

Realizzazione nuove strutture per uffici e servizi

Il Direttore Generale ci ha informato che l’Ateneo sta proseguendo nel percorso di realizzazione delle nuove strutture edilizie. I nuovi uffici amministrativi dovrebbero essere disponibili già nel mese di settembre e avranno tutti i requisiti previsti per l’agibilità e la sicurezza così come sono risultati idonei, a seguito dei previsti controlli, tutti gli uffici già operativi delle nuove strutture: Rettorato, Amministrazione Generale e Giurisprudenza. Con la sistemazione dei nuovi uffici il PP3 sarà restituito alla sua funzione di contenitore dei servizi e delle imprese che ruotano intorno alla terza missione e in questo quadro solo gli uffici che si occupano di terza missione, di rapporto con le imprese e di trasferimento tecnologico, resteranno allocati presso il PP3.

Il Direttore Generale ha comunicato inoltre che la biblioteca di area giuridica troverà la sua definitiva collocazione  entro il mese di maggio.

I lavoratori non sono pacchi postali e pur tenendo conto  del quadro illustrato e delle migliori intenzioni, abbiamo avanzato la richiesta, che è stata accolta, di monitorare congiuntamente tutte le criticità che vengono rappresentate al fine di valutare possibili variazioni e aggiustamenti.

Servizio di vigilanza

L’Amministrazione ha dato notizia dell’incremento del servizio di vigilanza armata presso tutte le strutture dell’ Ateneo, nonché di un potenziamento della videosorveglianza che rende possibile il monitoraggio sia delle strutture che delle pertinenze quali parcheggi ecc.. L’investimento per  tale servizio, è stato di circa 350.000 €.  Si è inoltre in attesa  dell’ allocazione, presso le nuove strutture, di una stazione permanente della Polizia di Stato, che garantirà un ulteriore  livello di sicurezza.

Regolamento conto terzi

In relazione ad alcune criticità che sono emerse, abbiamo richiesto, ed è stato accolto, di fare a breve una verifica per valutare tutte le misure tecniche necessarie a garantire la piena applicabilità del regolamento conto terzi. Abbiamo ribadito che, al netto di aggiustamenti tecnici, questo regolamento deve soltanto essere applicato al meglio,  perché regolamenta un ambito di attività dove prima vigeva la più totale anarchia e dove, non di rado, si nascondevano situazioni di privilegio se non anche illegittime.