FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

http://www.flcgil.it/@3956584
Home » Notizie dalle Regioni » Friuli Venezia Giulia » Pordenone » Scuola: sit-in permanente a Sacile (Pordenone)

Scuola: sit-in permanente a Sacile (Pordenone)

Appuntamento a partire da martedì 16 giugno dalle ore 14.00 alle ore 21.00.

15/06/2020
Decrease text size Increase  text size

Alcune lavoratrici e lavoratori dell’Istituto comprensivo di Sacile, in provincia di Pordenone, ha indetto un sit-in permanente aderendo al movimento “Priorità alla scuola”. L’iniziativa è sostenuta e supportata dalla FLC CGIL Pordenone.

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa dei promotori.
________________

Parte del personale dell’istituto comprensivo di Sacile, aderendo alle iniziative del movimento “Priorità alla scuola”, esprime la propria preoccupazione in merito alla conclusione e all’avvio del nuovo anno scolastico manifestando con un sit-in permanente davanti alla direzione sita in Viale Zancanaro, 56 a partire da martedì 16 dalle ore 14.00 alle ore 21.00.

Motivi della protesta sono:

  • La mancata concessione delle classi richieste
  • La mancata concessione delle proroghe del personale ATA richieste
  • I tagli all’organico ATA per il prossimo anno scolastico
  • L’incertezza dell’organico dei docenti per il prossimo anno scolastico ad oggi non ancora comunicato
  • L’inadeguatezza della didattica a distanza come didattica ordinaria
  • La mancanza di una previsione di un pacchetto di assunzioni straordinario per far fronte all’emergenza in atto e per la riapertura in sicurezza delle scuole
  • La mancata stabilizzazione del personale
  • L’adeguamento del numero di alunni per classe
  • Un’efficiente edilizia scolastica che preveda spazi e strutture adeguati

Sarà inviata alle Istituzioni una lettera da parte del personale che evidenzierà in maniera più dettagliata i motivi della protesta e le richieste.

Si invitano le altre istituzioni scolastiche, i comitati dei genitori e le altre associazioni ad aderire all’iniziativa affinché venga garantito a bambin* e adolescenti il diritto all’istruzione che fornisca gli strumenti necessari a garantire il loro futuro e il futuro del loro paese.

Sacile, 14 giugno 2020
I promotori dell’iniziativa