FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti

http://www.flcgil.it/@3852265
Home » Notizie dalle Regioni » Emilia Romagna » Ferrara » A Ferrara volantinaggio di informazione in occasione del primo giorno di scuola

A Ferrara volantinaggio di informazione in occasione del primo giorno di scuola

Comunicato unitario FLC Cgil, CISL Scuola e UIL scuola.

15/09/2008
Decrease text size Increase  text size

Lunedì 15 settembre, primo giorno di scuola, FLC Cgil, CISL Scuola e UIL scuola hanno effettuato un volantinaggio, rivolto a genitori e personale della scuola, presso le sedi e in molti plessi delle direzioni didattiche dell'intera provincia.

L'obiettivo è di avviare una capillare e corretta informazione sugli effetti conseguenti alle politiche scolastiche del Governo di centro-destra.

Nei prossimi giorni verranno programmate assemblee nelle scuole e con la cittadinanza per tentare di favorire la costituzione di comitati di genitori, che si attivino con noi per la salvaguardia della scuola pubblica statale.

Roma, 15 settembre 2008
_____________________

Comunicato
FLC Cgil - CISL Scuola - UIL Scuola

Maestro unico: possiamo ancora fermarli
basta che il decreto legge decada in Parlamento

Lettera aperta ad Insegnanti, Genitori, Cittadini.

Il primo settembre 2008, a tradimento, senza che nulla trapelasse, è comparso sulla Gazzetta Ufficiale il DL 137/08 che con la reintroduzione dell'insegnante unico nella scuola elementare riporta indietro d'un solo colpo il mondo della scuola, cancellando i moduli ed il tempo pieno nella scuola elementare.

Dal 2009 i bambini italiani avranno una scuola più povera; saranno privati della possibilità di utilizzare spazi e tempi di arricchimento personale. Gli insegnanti saranno privati del tempo scuola necessario per seguire, in mondo personalizzato, gli alunni in difficoltà e permettere agli altri di esprimersi al meglio.

D'un colpo, senza alcuna discussione nel paese e in Parlamento, e senza il confronto con le Organizzazioni Sindacali, hanno demolito la scuola elementare statale e cancellato 87.000 posti di lavoro di personale docente, che vanno ad aggiungersi ai 43.000 tagli di personale Ausiliario, Tecnico e Amministrativo, previsti dalle ultime manovre finanziarie.

FLC-CGIL - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA

Dicono NO AL MAESTRO UNICO!

NO alla demolizione della scuola statale!

  • Perché la restaurazione del maestro unico segna la fine di un modello scolastico che colloca la scuola elementare statale italiana in cima alle classifiche europee ed internazionali per i risultati raggiunti in termini di qualità degli apprendimenti.

  • Perché l'enorme impegnonella formazione e nella ricerca di nuove metodologie didattiche ed organizzative e la collegialità dei docenti nel "fare scuola" sono stati gli elementi del successo di una riforma nata dalla necessità di rispondere alle nuove esigenze pedagogiche e formative che la società della conoscenza e dei nuovi saperi ci consegna.

  • Perché il ritorno al maestro unico impone ad un solo insegnante di misurarsi con la molteplicità di linguaggi e di saperi facendo piazza pulita di anni e anni di pedagogia cooperativa.

  • Perché l'insegnamento ridotto a 24 ore settimanali diminuisce il tempo scuola per i bambini, privandoli di attività integrative dell'offerta formativa, costringendoli a rimanere a casa con pesanti ricadute sull'organizzazione e sull'economia familiare.

  • Perché il colpo di mano messo in atto dal ministro dell'istruzione non risponde a nessuna esigenza pedagogica ma è la conseguenza dei diktat imposti dalle scelte di politica economica del governo per fare cassa sulla pelle dei bambini e dei lavoratori.

La scuola elementare vuole guardare al futuro
Mobilitiamoci tutti insieme per bloccare il decreto 137/2008.

I cittadini e il personale docente e non docente della scuola sono invitati a partecipare alle assemblee cittadine e scolastiche che nei prossimi giorni verranno indette dalle Organizzazioni Sindacali.

Servizi e comunicazioni

Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL