FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3844589
Home » Notizie dalle Regioni » Emilia Romagna » Bologna » Il nuovo obbligo di istruzione. Forum a Bologna

Il nuovo obbligo di istruzione. Forum a Bologna

Che cosa cambia e che cosa dovrebbe cambiare nel nuovo biennio obbligatorio? Se ne discute a Bologna il 18 febbraio 2008.

28/01/2008
Decrease text size Increase  text size

Durante le vacanze natalizie il Ministero della Pubblica Istruzione ha emanato le linee guida sull’innalzamento dell’obbligo di istruzione. Nel mese di novembre erano stati inviati a tutte le scuole i fascicoli contenenti il regolamento attuativo e i documenti su competenze e assi culturali.

Con ciò termina la fase preliminare sull’attuazione di questa importante misura, che costituiva l’impegno principale del programma di governo per la scuola secondaria superiore.

Adesso la parola, anzi l’azione, passa alle scuole che saranno impegnate nel compito di dare attuazione concreta a una misura che va ben al di là del semplice dovere di andare a scuola per gli adolescenti tra i 14 e i 16 anni e che implica anzi un impegno delle scuole all’accoglienza e al successo formativo di tutti gli allievi, in base ad un apprendimento fondato sull’equivalenza formativa dei diversi percorsi, i quali, almeno per ora, non vengono modificati né unificati, e sul raggiungimento di competenze di cittadinanza.

Si tratta di un impegno ambizioso e di una scelta pedagogica non usuale per la scuola italiana.

Proteo Fare Sapere e la FLC Cgil, che hanno intensamente perseguito l’obiettivo di un obbligo scolastico fino ai 16 anni di età e che sostengono tuttora quello di un innalzamento ai 18 anni, misura all’ordine del giorno in tutta Europa, vogliono contribuire ad affrontare la nuova situazione.

Un primo momento sarà costituito dal Forum su:

SCUOLA SECONDARIA
IL NUOVO OBBLIGO DI ISTRUZIONE PER IL BIENNIO
CHE COSA CAMBIA, CHE COSA DOVREBBE CAMBIARE

Programma

Il forum si svolgerà il 18 febbraio dalle 9,30 alle 17,00 a Bologna, nel salone Di Vittorio della Camera del Lavoro, in via Marconi 67/2.

Il forum sarà coordinato da Isabella Filippi, Proteo Emilia Romagna, vedrà l’introduzione di Paolo Tomasi, FLC Cgil Emilia Romagna, le relazioni di Cesare Scurati, Università Cattolica di Milano, Paolo Calidoni, Università di Sassari, Nicola Casaburi, Dirigente Scolastico, Giovanni Sedioli, Comm. Ministeriale sull’obbligo, Cristiana Fioravanti, Università di Ferrara.

Concluderà il segretario generale della FLC Cgil, Enrico Panini.

Roma, 24 gennaio 2008