FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3947135
Home » Notizie dalle Regioni » Campania » Sabato 5 maggio a Napoli, no ai tagli di strumento musicale

Sabato 5 maggio a Napoli, no ai tagli di strumento musicale

Appuntamento con la FLC CGIL in Piazza Dante a partire dalle ore 10.30 per un presidio musicale contro i tagli all’organico.

03/05/2018
Decrease text size Increase  text size

A cura della FLC CGIL Campania

In questi anni l’organico di diritto dei docenti della Campania è stato tagliato di migliaia di posti adducendo come motivazione il calo degli alunni, ma nulla viene fatto per incrementare il tempo pieno che è ai più bassi livelli nazionali e non vengono autorizzate nuove sezioni ad indirizzo musicale nel I grado, nonostante la richiesta da parte delle famiglie sia in continua crescita. Adesso, a causa di una errata distribuzione del contingente dei posti per i licei musicali operata l’anno scorso da parte del MIUR, che ha visto attribuire alla Campania molti meno posti di quelli necessari, si prospettano dei tagli all’organico dei licei musicali campani che sono un’eccellenza nazionale, mettendo a rischio non solo il diritto allo studio ma anche le immissioni in ruolo nel settore, con il rischio anche di rendere soprannumerari docenti appena l’anno scorso diventati di ruolo. In Campania vi sono quasi 300 scuole di I grado ad indirizzo musicale, ogni anno ci sono più di 6.500 alunni che completano il I ciclo in esse e i 31 licei musicali possono garantire la prosecuzione degli studi ad appena il 10/12% di loro.

Invitiamo tutti i docenti e gli alunni di strumento musicale a partecipare, anche suonando, al presidio di protesta che si terrà sabato 5 maggio a Napoli in Piazza Dante a partire dalle ore 10.30 per chiedere di restituire alla nostra regione i posti che le sono stati ingiustamente privati e che possono garantire il giusto futuro all’istruzione musicale in Campania.