FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3907949
Home » Notizie dalle Regioni » Basilicata » Dall'Università degli Studi di Basilicata nessuna notizia sui corsi Tfa Speciali - Pas e sul titolo di sostegno

Dall'Università degli Studi di Basilicata nessuna notizia sui corsi Tfa Speciali - Pas e sul titolo di sostegno

A rischio l'inizio dei corsi.

17/12/2013
Decrease text size Increase  text size

A cura di FLC CGIL Basilicata

L'Università degli Studi della Basilicata non ha ancora dato risposte circa l’attivazione dei corsi per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento attraverso i PAS ed il titolo di specializzazione per l’insegnamento del sostegno attraverso i TFA.

Infatti, a differenza degli altri Atenei, non si ha traccia:

  • della pubblicazione del Bando finalizzato al conseguimento del titolo di sostegno per i docenti già abilitati;

  • dell’organizzazione dei corsi TFA SPECIALI – PAS rivolto ai precari con 3 anni di servizio nella scuola come previsto dal Decreto Dipartimentale 45/13;

Se si considera che i corsi in tutte le Università degli studi italiane si svolgeranno a partire dalla metà di dicembre 2013 e si concluderanno entro luglio 2014, ai 302 precari della Regione Basilicata (SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO 254, SCUOLA INFANZIA 30, SCUOLA PRIMARIA 18) inseriti nel dal Decreto del Direttore Scolastico regionale - Prot. n. 6471AOODRBA del novembre 2013, verrebbe meno il diritto di conseguire l’abilitazione attraverso i PAS.

Nel caso in cui l’Università degli studi della Basilicata ritardasse ulteriormente i tempi la procedura organizzativa, per i precari storici della Basilicata verrebbe compromessa la possibilità di conseguire l’abilitazione nei tempi utili per l’inclusione nelle relative graduatorie.
Nelle medesime condizioni si trovano i docenti abilitati che hanno prodotto nei primi giorni di settembre 2013 la domanda per il conseguimento del titolo di specializzazione per l’insegnamento del sostegno e che, in assenza della pubblicazione del Bando da parte dell’UNIBAS, stanno optando per Università site in altre regioni accollandosi notevoli disagi sia di natura logistica che economica.

Evidentemente l’Università degli studi della Basilicata non ha ancora preso atto del fatto che la formazione iniziale dei docenti, a seguito dell’approvazione del Decreto Ministeriale 249 del 10 settembre 2010, è stata definitivamente “consegnata” all’Università e all’Alta formazione artistica e accademica articolata in tre diversi percorsi: infanzia/primaria, secondaria di I grado, secondaria di II grado.

A partire dall'anno accademico 2011/2012, per le Scuola primaria e per la scuola dell'infanzia il percorso prevede la laurea magistrale quinquennale comprensiva di un anno di tirocinio a ciclo unico al cui termine si consegue l'abilitazione per entrambi gli ordini di scuola mentre per la Scuola secondaria di I e II grado e per l'Alta formazione artistica prevede rispettivamente le specifiche lauree magistrali biennali e il diploma accademico di I livello e quindi un successivo anno di tirocinio formativo (TFA) a numero programmato definito con Decreto del Ministro di valore pari a 60 CFU con esame finale che consente l'acquisizione dell'abilitazione. Il Decreto prevede l’emanazione di un regolamento specifico per l’attivazione della specializzazione per il sostegno, riservata al personale già abilitato, da poter conseguire esclusivamente presso le Università con corsi di almeno 60 CFU le cui caratteristiche sono definite nel regolamento di ateneo di ciascuna università in conformità ai criteri stabiliti dal Ministro, sentiti il Consiglio universitario nazionale e le associazioni nazionali competenti per materia.

In fase transitoria sono stati emanati dal MIUR:

1. il Decreto n. 58 del DIRETTORE GENERALE per cui gli Atenei e le Istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica istituiscono corsi speciali per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento (TFA SPECIALI - PAS), di durata annuale, per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento, riservati ai docenti privi della specifica abilitazione e che abbiano prestato, a decorrere dall’a.s. 1999/2000 e fino all’a.s. 2011/2012 incluso, almeno tre anni di servizio;

2. il Decreto Ministeriale 706/13, con il quale si autorizza l'attivazione dei corsi di sostegno didattico agli alunni con disabilità per complessivi 6.398 posti ripartiti per i vari ordini di scuola e tra gli atenei: 1.285 per la scuola dell'infanzia, 1.826 per la scuola primaria, 1.753 per la scuola secondaria di primo grado, 1.534 per la scuola secondaria di secondo grado. Le modalità di iscrizione ai corsi saranno definite dai singoli Atenei secondo le procedure previste dal Decreto Ministeriale 30 settembre 2011: i corsi sono riservati ai soli docenti già abilitati, è prevista una prova di accesso (costituita da un test preliminare, da una o più prove scritte o pratiche e da una prova orale) e la valutazione di eventuali titoli culturali e professionali (fino ad un massimo di 10 punti).

3. Il Decreto Direttoriale 2130/2013 con cui Dipartimento per l'Università, l'Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca - Direzione Generale per l'Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica ha istituito la prova di accesso al corso di diploma accademico di secondo livello ad indirizzo didattico abilitante alla classe di concorso di strumento A077 – A.A. 2013/2014;

Pertanto, la FLC CGIL di Basilicata chiede a tutti gli organi di governo in epigrafe indicati di attivarsi, ognuno per le proprie competenze, affinchè venga applicata la normativa vigente in materia di formazione iniziale dei docenti; tanto al fine di adempiere all’osservanza di un dettato normativo a cui l’Ateneo lucano non può sottrarsi ma. anche a garantire il diritto ai cittadini docenti residente nella nostra regione a conseguire, al pari dei colleghi delle altre regioni d’Italia, l'abilitazione all’insegnamento.