FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3854559
Home » Notizie dalle Regioni » Abruzzo » L'Aquila » Anche all'Università di L'Aquila parte la mobilitazione

Anche all'Università di L'Aquila parte la mobilitazione

Il 21 ottobre si è svolta l'assemblea di studenti, docenti e precari contro la legge 133/08

24/10/2008
Decrease text size Increase  text size

Martedì 21 ottobre presso il piazzale della Facoltà di Ingegneria dell'Aquila si è svolta un'assemblea convocata dall'Unione degli Universitari (UDU), FLC CGIL, CISL Univ, UIL-PA-URe ANDU dell'Università di L'aquila, per contestare la legge133/08. Hanno partecipato più di 600 persone, fra cui studenti,docenti, precari ed il Preside della Facoltà Pier Ugo Foscolo.

In assemblea sono state contestate le misure del Ministro Gelmini in materia di Università, concludendo con l'approvazione di un documento incentrato su tre punti: la trasformazione delle università pubbliche in Fondazioni di diritto privato, il taglio di circa 1,5 miliardi di euro del FFO e il blocco del turn over.

L'assemblea ha inoltre ritenuto indispensabile proclamare lo stato di agitazione permanente degli studenti della Facoltà di Ingegneria e dell'Università dell'Aquila e invitato i docenti, il personale tecnico amministrativo e gli studenti a partecipare alle prossime assemblee per intraprendere azioni di lotta coordinate volte a contrastare il piano del governo di privatizzazione del sapere e dell'università Italiana.

Roma, 24 ottobre 2008