FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3928431
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Università: per l’anno che verrà non ci bastano i buoni propositi

Università: per l’anno che verrà non ci bastano i buoni propositi

FLC CGIL, Rete 29 Aprile, Adi, Link-Coordinamento Universitario e Coordinamento ricercatori non strutturati hanno manifestato il 18 dicembre a Montecitorio

19/12/2015
Decrease text size Increase text size
Agenzia Dire

SINOPOLI (FLC CGIL): "SCETTICI SU RISPOSTE GOVERNO, FIDUCIOSI IN MOBILITAZIONE"

Sul rifinanziamento del fondo ordinario per l'universita' e sugli altri emendamenti presentati dai lavoratori i della conoscenza alla Legge di Stabilita', "la possibilita' di avere delle risposte passerebbe attraverso un maxiemendamento". Lo ha dichiarato Francesco Sinopoli, segretario nazionale Flc Cgil, che pero' si dice "scettico" su questa possibilita', ma annuncia che la mobilitazione continuera' nei prossimi mesi perche' "e' in ballo la sopravvivenza dell'universita' italiana". Sinopoli, secondo cui "si pianifica la chiusura di un terzo degli atenei" lo ha dichiarato all'Agenzia Dire durante la manifestazione di studenti e lavoratori della conoscenza che si e' svolta oggi pomeriggio davanti a palazzo Montecitorio.

BARBARA SARACINO (ricercatrice): "VIVO FRA CONTRATTI OCCASIONALI E SPOSTAMENTI"

Ricerche condotte per anni grazie solo a "contratti di ricerca occasionali" e spostamenti continui tra Napoli, Firenze, Trento, Urbino e Torino. Cosi' Barbara Saracino, dottorata in Sociologia della Scienza, 34 anni, descrive la sua vita di ricercatrice precaria. La studiosa ha parlato all'Agenzia Dire durante la manifestazione svoltasi oggi a Montecitorio e promossa da Flc-Cgil, Rete 29 Aprile, Adi, Link-Coordinamento Universitario e Coordinamento ricercatori non strutturati, di cui la Saracino fa parte.

CAMPAILLA: "IDONEI NON BENEFICIARI BORSA CONTINUERANNO A ESSERCI"

Servono "200 milioni" per garantire il diritto allo studio degli universitari secondo Alberto Campailla, portavoce di Link- coordinamento universitario. Campailla lo ha dichiarato all'Agenzia Dire in un'intervista durante la manifestazione promossa oggi a Montecitorio da Link, Adi, Flc-Cgil, Rete 29 Aprile e Coordinamento ricercatori non strutturati. "Gli idonei non beneficiari di borsa continueranno a esserci" ha dichiarato ancora Campailla, ricordando inoltre che il governo intende abolire "la supertassa sugli yacht".