FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3792469
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Tirreno-Non ci piace l'anticipo a scuola

Tirreno-Non ci piace l'anticipo a scuola

Pagina 5 - Cecina L'INTERVENTO Non ci piace l'anticipo a scuola I Genitor...

31/12/2004
Decrease text size Increase text size
Il Tirreno

Pagina 5 - Cecina
L'INTERVENTO
Non ci piace l'anticipo a scuola


I Genitori democratici di Rosignano intervengono sulla riforma Moratti, anticipando alcuni temi che saranno discussi nell'incontro pubblico promosso per il 14 gennaio (ore 21) in piazza del Mercato.

Vogliamo fare un po' di chiarezza sulla scuola dell'infanzia ed elementare.
Anticipo. La legge 53/2003 (Moratti) prevede, per la scuola dell'infanzia, che chi compie tre anni di età entro il 30 qprile dell'anno scolastico di riferimento può essere iscritto al primo anno della scuola dell'infanzia. Tale possibilità è fissata in via transitoria al 28 febbraio ed è rimessa alla stipula di intese a carattere regionale e alla disponibilità dei posti e delle risorse finanziarie dei Comuni. Il Decreto Legislativo 59/04 ribadisce la gradualità e la sperimentalità dell'anticipo. L'anticipo, secondo noi, accresce nelle classi il divario di età tra i bambini, con conseguente differenza nei modi/tempi di apprendere. Non sarebbe più corretto e rispettoso per i bambini dare loro ciò di cui hanno diritto: asili-nido e scuole dell'infanzia pubblici di qualità e senza estenuanti liste di attesa?
Tempo-scuola. Nella scuola elementare l'abolizione del modello di scuola a tempo pieno, la riduzione del tempo-scuola, per un totale di 30 ore settimanali al massimo da dedicare alle attività didattiche, porta necessariamente a svendere tale tempo-scuola alle agenzie del mercato, con conseguente alternarsi di figure educative "varie", probabilmente precarie, che cambiano spesso, e rischiano di non essere adeguatamente "riconosciute" dagli alunni. Il calo del tempo-scuola non può comprendere organicamente tutte le discipline e le educazioni: non è accettabile il ritorno ad una scuola prevalentemente trasmissiva e non educativa. La proposta Moratti del tempo-scuola di 27+3+10 opera una frammentazione dell'attività educativa e non è accettabile! Non è più tempo pieno!
Tutor. Con l'insegnante tutor si cancella la contitolarità, la pratica della condivisione e collaborazione, la pari dignità e responsabilità dei docenti, dividendoli in insegnanti di serie A e B, alimentando un clima di competizione e/o delega di responsabilità.
Portfolio. Premesso che non ha, allo stato attuale, carattere di vincolo normativo, deve contenere materiali prodotti dagli allievi, prove scolastiche, osservazioni di docenti e famiglie, commenti sui lavori personali, indicazioni di sintesi. Non ci sono però parametri operativi per fare la certificazione delle competenze! Spetta alla libera e responsabile determinazione delle scuole individuare le forme più adeguate di documentazione del percorso formativo. Il processo valutativo e la certificazione delle competenze sono due operazioni distinte e diverse, pur se in continuità. Un conto è valutare i processi, altro conto è certificare gli esiti positivi di tali processi in termini di competenze. Il porfolio, inoltre, non può essere strumento di valutazione omogenea su tutto il territorio nazionale, poiché ogni scuola dovrebbe costruire il proprio. Si vuole forse abolire, da parte del ministero, il valore legale del titolo di studio? Si vuole cancellare il valore della scuola pubblica?
Personalizzazione. Tende a costruire un percorso formativo "su misura", senza l'intento di sviluppare e promuovere, ma con la cura di differenziare e irrigidire "svantaggi" o "eccellenze". Si vuole forse selezionare fin dall'inizio il bambino nel suo percorso scolastico? Non ci sarà più, dunque, una meta comune da raggiungere, ma organizzazione di gruppi di livello con obiettivi differenziati?
Il Cgd Rosignano


Servizi e comunicazioni

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Articolo 33, la nostra rivista mensile
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL
Seguici su facebook