FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3959862
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Specializzandi in Medicina: c’è la graduatoria. La sentenza del consiglio di Stato

Specializzandi in Medicina: c’è la graduatoria. La sentenza del consiglio di Stato

Dopo mesi di ricorsi e intoppi, da domani il via all’assegnazione dei posti. I giudici danno ragione al ministero dell’Università: giusto non valutare la domanda scorretta

22/12/2020
Decrease text size Increase text size
Corriere della sera

Il Consiglio di Stato ha deciso: la graduatoria degli specializzandi di Medicina è legittima e valida. Ha avuto ragione il ministero dell’Università a cancellare dalla valutazione degli elaborati la domanda che era stata presentata in modo scorretto nella prova. Si chiude così la lunga sequenza di ricorsi e dal 22 dicembre dunque sarà possibile per i medici che lo scorso settembre avevano sostenuto il test prendere visione della graduatoria e poi procedere alla scelta della specialità e della sede.

Possibile rinvio dell’inizio dei corsi

I corsi di specializzazione dovrebbero cominciare a fine dicembre, ma il ministro dell’Università Gaetano Manfredi si era detto disponibile a far slittare di quindici giorni la data di inizio per permettere agli studenti di spostarsi e organizzarsi nella sede scelta, che spesso non è quella di residenza. Appena i corsi cominceranno gli oltre 14 mila specializzandi potranno essere chiamati ad andare in corsia negli ospedali

La corsa contro il tempo

Per lo scorrimento della graduatoria, che il ministero dovrà a questo punto pubblicare nel più breve tempo possibile, ci vorranno comunque alcuni giorni, sempre che ora tutto scorra senza intoppi.

Qui il riepilogo della vicenda


La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33

I più letti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL