FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3929099
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Riforma classi di concorso, nessuna approvazione del CdM

Riforma classi di concorso, nessuna approvazione del CdM

A questo punto sorge spontanea la domanda: la mancata approvazione farà slittare la pubblicazione dei bandi?

16/01/2016
Decrease text size Increase text size
La Tecnica della Scuola

Fabrizio De Angelis

Il nuovo regolamento delle classi di concorso, la cui approvazione da parte del Consiglio dei Ministri era prevista per oggi, 15 gennaio, continua a tardare.

Infatti, la riunione odierna doveva essere quella definitiva, in cui il Consiglio dei Ministri avrebbe dovuto approvare la riforma delle classi di concorso, strettamente connessa al bando per i docenti, previsto per il 1° febbraio.
Nonostante le anticipazioni del ministro Giannini, nulla di fatto quindi per una regolamento che doveva essere approvato entro 1°dicembre. 

A questo punto sorge spontanea la domanda: la mancata approvazione farà slittare la pubblicazione dei bandi?Il rischio di nomine in ruolo da definire ad anno scolastico già avviato, potrebbe essere un'ipotesi per tamponare, così come avvenuto per le immissioni in ruolo del piano straordinario.

Tuttavia, ci sono ancora due settimane prima della presunta emanazione del bando di concorso, il che presuppone un tempo utile per l'approvazione delle classi di concorso, già a partire dalla prossima riunione al Consiglio dei Ministri