FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3962204
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Lezioni finite, inizia la protesta: sindacati in piazza mercoledì 9 giugno, tutte le manifestazioni nelle varie città

Lezioni finite, inizia la protesta: sindacati in piazza mercoledì 9 giugno, tutte le manifestazioni nelle varie città

Le organizzazioni sindacali chiedono la modifica al testo del decreto legge “sostegni bis”, il cui iter di conversione in legge è già avviato alla Camera.

09/06/2021
Decrease text size Increase text size
La Tecnica della Scuola

Alessandro Giuliani

La scuola scende in piazza: il 9 giugnodalle 15 alle 18, si svolgerà il presidio indetto da FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e ANIEF a Roma, in piazza Montecitorio, e nelle principali città italiane.

I motivi della protesta

Le organizzazioni sindacali chiedono la modifica al testo del decreto legge “sostegni bis”, il cui iter di conversione in legge è già avviato alla Camera. L’obiettivo è quello di sensibilizzare il Governo e i gruppi parlamentari a modificare il decreto, rispettando i “contenuti del Patto per la Scuola al centro del Paese, sottoscritto dalle Confederazioni a Palazzo Chigi il 20 maggio”.

Il Patto per la Scuola – sostengono le cinque organizzazioni – riconosce l’impegno profuso da tutto il personale durante la pandemia. Ora questo riconoscimento va concretizzato e tradotto in misure e interventi che assicurino stabilità e continuità al lavoro e il regolare avvio dell’anno scolastico il primo settembre con l’ascolto del mondo della scuola”.

“Bisogna cambiare profondamente le misure sul reclutamento con l’assunzione dei precari chiamati dalla prima e seconda fascia delle graduatorie delle supplenze, superare i blocchi sulla mobilità del personale ripristinando l’assegnazione provvisoria annuale, rafforzare gli organici del personale docente, educativo ed ATA, ridurre il numero di alunni per classe”.

Il programma delle proteste città per città

TUTTE LE MANIFESTAZIONI SINDACALI IN PROGRAMMA MERCOLEDÌ 9 GIUGNO:

Regione Comune Indirizzo Orario
Abruzzo Pescara Piazza Unione 16:00 – 18:00
Basilicata Potenza Piazza M. Pagano (prefettura) 16:00 – 18:00
Calabria Reggio Calabria Piazza Italia (prefettura) 17:00 – 18:00
Campania Napoli Piazza Plebiscito 15:00 – 18:00
Emilia-Romagna Bologna Piazza Roosevelt 16:00
Emilia-Romagna Reggio Emilia Piazza Del Monte 17:00 – 19:00
Friuli Venezia Giulia Trieste Piazza Unità 11:30 – 13:00
Lazio Roma Piazza Montecitorio 15:00 – 18:00
Liguria Genova L.go Eros Lanfranco (prefettura) 15:00 – 18:00
Lombardia Milano Corso Monforte, 31 (prefettura) 10:00 – 12:00
Marche Ancona Piazza Roma (fontana cavalli) 16:00
Molise Campobasso Piazza Prefettura 10:00 – 12:00
Piemonte Asti Piazza Alfieri (prefettura) 15:00 – 17:00
Piemonte Alessandria Piazza della Libertà (prefettura) 15:00 – 17:00
Piemonte Biella Via Repubblica (prefettura) 15:00 – 16:30
Piemonte Cuneo Ist. Vallauri di Fossano 17:00 – 19:00
Piemonte Novara e Verbania Piazza Matteotti, Novara (prefettura) 16:00 – 18:00
Piemonte Torino Piazza castello (lato regione) 17:30 – 18:30
Piemonte Vercelli Via San Cristoforo (prefettura) 16:00 – 18:00
Puglia Bari Piazza Libertà (prefettura) 10:00
Sardegna Cagliari Via Roma (consiglio regionale) 16:00 – 18:00
Sardegna Sassari Piazza Italia 16:00 – 18:00
Sicilia Agrigento Piazza A. Moro, 1 16:00 – 19:00
Sicilia Messina Piazza Unità d’Italia (prefettura) 11:00 – 13:00
Sicilia Palermo Via Cavour (prefettura) 16:00 – 19:00
Toscana Firenze Piazza SS.ma Annunziata 15:30 – 18:30
Toscana Massa Carrara Via Pascoli, 45, Massa 16:00 – 18:00
Toscana Siena Piazza Duomo (prefettura) 15:00 – 17:00
Umbria Perugia Piazza Italia (prefettura) 16:00
Veneto Mestre Piazza Ferretto 15:00
Elaborazione dati a cura di Libero Tassella.

La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33

I più letti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL