FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3928843
Home » Rassegna stampa » Nazionale » La roadmap della valutazione esterna per il 2016

La roadmap della valutazione esterna per il 2016

Il sistema di valutazione passa alla fase strutturata

05/01/2016
Decrease text size Increase text size
Tuttoscuola

Finita la fase sperimentale, nei prossimi mesi la valutazione esterna assumerà una dimensione strutturale e definita. Lo ha deciso la Conferenza per il coordinamento funzionale del sistema nazionale di valutazione, a guida Invalsi, che per il 2016 ha tracciato in sei fasi la roadmap delle azioni previste.

Innanzitutto verrà elaborato un documento divulgativo sull’intera operazione che andrà reso noto a tutte  le scuole e poi si procederà alla definizione del programma e del protocollo frutto della rielaborazione e del riaddattamento delle linee guida per i valutatori esterni dei precedenti progetti di valutazione. Nella seconda metà di febbraio 2016 andrà organizzato un corso di formazione e training con i valutatori selezionati e i dirigenti tecnici coordinatori dei NEV (Nuclei Esterni di Valutazione).

Seconda fase: costituzione dei NEV.

L’INVALSI procederà alla costituzione delle terne costituenti ciascun nucleo e procedendo all’abbinamento tra nuclei e scuole da visitare.

Terza fase: svolgimento delle visite.

Le visite si svolgeranno tra marzo e maggio 2016.

Selezione degli esperti (solo a.s. 2015-16): Per l’individuazione degli esperti valutatori con i quali stipulare il contratto l’INVALSI procederà ad una selezione destinata esclusivamente ai candidati vincitori della procedura selettiva del 2013, non impegnando i valutatori attualmente non in servizio nelle scuole.

Quinta fase: individuazione delle scuole da sottoporre a valutazione esterna: durata confermata in tre giorni di ogni visita.

Verranno visitate 350-400 istituzioni scolastiche (statali e paritarie).

Per quanto riguarda l’individuazione delle scuole da sottoporre a verifica, e tenendo conto che non è al momento possibile identificare affidabili indicatori di efficacia e di efficienza, nel corrente anno scolastico si procederà all’estrazione di un campione statistico delle scuole con riguardo:

a) alla macroarea geografica;

b) al ciclo scolastico.

Per quanto riguarda le scuole paritarie per questo primo anno verranno individuate circa 20 scuole secondo i criteri che indicherà la conferenza nella seduta del 19 gennaio 2016.

Fase conclusiva: Rapporto di valutazione esterna (RVE).

Al termine di ogni visita è prevista una riunione conclusiva (exit meeting) nella quale il Coordinatore del nucleo propone una breve sintesi della visita focalizzando, anche con esempi, gli aspetti positivi  riscontrati e evidenziando gli eventuali aspetti che hanno destato qualche perplessità

 (“comunicazione informale di fine visita”). Salvo diversa richiesta della scuola la comunicazione di fine visita avrà carattere confidenziale e si rivolgerà ai soli membri dello staff della scuola.

Il rapporto di valutazione esterna dovrà essere consegnato possibilmente entro 30 giorni dalla conclusione della visita e comunque non oltre il termine dell’anno scolastico in corso.