FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3764369
Home » Rassegna stampa » Nazionale » L'Unità on line-La scuola-impresa di Berlusconi: "Il weekend è come il posto fisso: scordatevelo"

L'Unità on line-La scuola-impresa di Berlusconi: "Il weekend è come il posto fisso: scordatevelo"

La scuola-impresa di Berlusconi: "Il weekend è come il posto fisso: scordatevelo" di red A dare manforte ad una Moratti sempre più in difficoltà oggi agli Stati Generali è arrivato il presi...

20/12/2001
Decrease text size Increase text size
l'Unità

La scuola-impresa di Berlusconi: "Il weekend è come il posto fisso: scordatevelo"
di red

A dare manforte ad una Moratti sempre più in difficoltà oggi agli Stati Generali è arrivato il presidente del consiglio Berlusconi. Il presidente imprenditore ha enunciato le linee guida della riforma dell'istruzione: una scuola competitiva sul mercato, un po' come un'impresa, che sforni 'uomini con spirito imprenditoriale'. Ovviamente oltre alla 'i' di impresa ci sono le atre due: Internet, inglese, ma c'è anche l'apertura sempre più ampia alle scuole private, perché 'bisogna introdurre l'idea di una competizione tra pubblico e privato, solo la competizione permette la qualità'. Tutto ciò, ha detto ancora il premier, deve contribuire a cambiare la mentalità rispetto al lavoro perché i nostri giovani 'non possono più considerare il week-end come una cosa sacra, o il posto fisso come una cosa imprescindibile. Serve - ha aggiunto - una cultura dell'impresa e dell'intrapresa'.
'Una ridda di luoghi comuni e di sentimenti materni'. Così Luigi Berlinguer ha commentato i discorso di Berlusconi agli Stati Generali. Quanto alle '#8216;tre i' proposte per rinnovare la scuola, l'ex ministro della Pubblica istruzione parla di "gaffe", visto che il presidente del Consiglio 'all'estero non viene compreso dal momento che non conosce l'inglese'. 'Per il resto '#8211; ha aggiunto l'esponente diessino - Berlusconi ha solo chiarito il significato di una riforma a senso unico: la scuola adesso è troppo libera e democratica, nella scuola ha spazio persino il dissenso. In realtà per il cavaliere la scuola ha un solo scopo: allevare operai e colletti bianchi che siano pronti e in fila obbedienti davanti al manager. La cultura, la capacità critica, il sapere diventano nell'ottica berlusconiana degli optional. Lui e la Moratti non capiscono che c'è più bisogno di cultura generale piuttosto che di sola formazione professionale'.


La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL