FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3952824
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Il terzo sciopero globale per il clima

Il terzo sciopero globale per il clima

Alla mobilitazione ha dato il proprio sostegno anche la Confederazione sindacale internazionale. In Italia la Cgil ha programmato una serie di iniziative che culmineranno il 27 settembre con lo svolgimento di assemblee in tutti i posti di lavoro.

20/09/2019
Decrease text size Increase text size
Rassegna.it

Il 27 settembre si svolge il terzo “Sciopero globale per il clima” (Global climate strike), che fa seguito alle manifestazioni globali di venerdì 15 marzo e di venerdì 24 maggio, promosse dal movimento dei “Venerdì per il futuro” (Fridays for future, #FFF), nato a livello globale sull'esempio dell’attività di protesta (prima davanti al Parlamento di Stoccolma, in seguito in giro per le principali capitali mondiali) di Greta Thunberg. Sin dall’inizio, la Cgil ha aderito e sostenuto questo movimento, con il suo segretario generale Maurizio Landini che lo scorso 19 aprile ha incontrato la giovanissima militante svedese nella sede della Cgil nazionale e in quell’occasione le ha conferito la tessera onoraria della confederazione.

“L’istruzione e la scienza per una nuova speranza”, il 25 settembre a Roma

A questo terzo Global climate strike ha dato il proprio sostegno anche la Confederazione sindacale internazionale (Csi), che già il 26 giugno aveva lanciato una prima giornata di mobilitazione per il clima. Milioni di persone prenderanno parte alle mobilitazioni della “Settimana per il futuro”: grande partecipazione è attesa in luoghi chiave di tutto il mondo, da New York a Santiago, da Bruxelles a Parigi, a Johannesburg, a Berlino e a Londra. Sono previste iniziative anche in Africa, Canada e Asia.

La settimana di mobilitazione farà da cornice al vertice delle Nazioni Unite sul clima, che si terrà il 23 settembre a New York, convocato dal suo segretario generale per fare il punto sullo stato del cambiamento climatico e dell'attuazione dell'Accordo di Parigi. In Italia sono programmate numerose manifestazioni durante tutta la settimana, che culmina il 27 settembre con lo sciopero degli studenti medi e universitari. La Cgil ha programmato una serie di iniziative: il 21 settembre un dibattito sul clima nell'ambito delle Giornate del lavoro di Lecce; il 26 settembre un'assemblea unitaria con Cisl e Uil; il 27 settembre assemblee in tutti i posti di lavoro sull'emergenza climatica, con l'obiettivo in particolare di mettere a punto le vertenze sul tema della decarbonizzazione e dell'uso efficiente delle risorse.