FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3917603
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Giù la maschera: altro che Buona Scuola. Ecco i tagli di Renzi

Giù la maschera: altro che Buona Scuola. Ecco i tagli di Renzi

Tutti questi provvedimenti sono contenuti nella legge di stabilità targata Renzi. Si calcola che con essi si arriverà al taglio di 1 miliardo e 411 milioni per i prossimi tre anni (470 milioni all’anno, a partire dal prossimo).

19/11/2014
Decrease text size Increase text size
Retescuole

CArlo Avossa

Renzi parla di “Buona Scuola”, ma i fatti sono diversi dalle parole: nei prossimi anni sono previsti ancora tagli alla spesa in favore della scuola pubblica.

Ecco che cosa verrà tagliato, nell’arco di tre anni:

Compensi per i Commissari interni degli esami di Stato (cioè: di Maturità): zero euro. Non tutti i professori saranno Commissari interni e perciò alcuni lavoreranno di più, ma senza compensi aggiuntivi come in passato. Taglio: 147 milioni.

Personale amministrativo, tecnico ed ausiliario: taglio di oltre 2017 posti. I tagli si concentrano soprattutto sugli impiegati amministrativi (meno 118 milioni). Non si potranno più nominare supplenti per sostituire impiegati e bidelli durante le assenze brevi. Taglio, solo alle supplenze: 149 milioni.

Docenti vicari (quelli che dirigono un Istituto in mancanza di un Dirigente): azzerati 1591 esoneri e 3105 semiesoneri. Cioè, i docenti che devono svolgere le funzioni di Dirigente dovranno farlo in aggiunta del loro normale orario di insegnamento in classe, perché non verranno più sostituiti. Taglio: 240 milioni.

Miglioramento dell’offerta formativa: scende da 690 a 660 euro. E’ il fondo con il quale vengono finanziate le attività aggiuntive della scuola, in applicazione del Piano dell’offerta formativa. Meno 30 milioni.

Fondo per l’autonomia scolastica: meno 100 milioni. E’ il fondo con il quale gli Istituti scolastici pubblici svolgono tra l’altro attività contro il preoccupante fenomeno della dispersione scolastica, che in Italia supera il tasso del 17%.

Supplenze brevi dei docenti: eliminate. Meno 315 milioni.

Docenti e Dirigenti “comandati” presso gli Uffici Scolastici Regionali: meno 96 milioni. E’ il personale che fa funzionare l’amministrazione centrale regionale

Coordinatori pratica sportiva: azzerati. Erano i fondi con i quali si finanziavano le attività aggiuntive per promuovere la pratica sportiva anche agonistica nelle scuole. Taglio di 7 milioni e 200 mila euro.

A tutto questo occorre aggiungere la mancata assunzione dei docenti necessari a coprire l’aumento della popolazione scolastica (+65 mila) ed altri tagli “minori”, ma solo per importo finanziario.

Tutti questi provvedimenti sono contenuti nella legge di stabilità targata Renzi. Si calcola che con essi si arriverà al taglio di 1 miliardo e 411 milioni per i prossimi tre anni (470 milioni all’anno, a partire dal prossimo).

Tutti questi sono fatti. La “Buona Scuola” di Renzi è solo propaganda studiata per coprire i fatti.

E’ ora di strappare la maschera a quest’operazione.


La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33

I più letti

Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL