FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3936567
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Deleghe legge 107: il milleproroghe non le ha salvate

Deleghe legge 107: il milleproroghe non le ha salvate

31/12/2016
Decrease text size Increase text size
Tuttoscuola

La ministra Fedeli non ha voluto utilizzare il decreto legge ‘milleproroghe’, approvato ieri dal Consiglio dei Ministri, per salvare le deleghe previste dalla legge 107/15.

Il termine ultimo per il varo delle deleghe è il 15 gennaio 2017, e, dunque, non potrà essere quel decreto legge a prorogarlo.

Tuttavia, poiché, come la stessa ministra ha dichiarato, la Fedeli è intenzionata a portare a termine compiutamente tutte le deleghe, a questo punto avrà soltanto la possibilità di avvalersi di quanto prevede il comma 182 della 107/15: Se il termine previsto per l’espressione del parere da parte delle Commissioni parlamentari scade nei trenta giorni che precedono la scadenza del termine per l’esercizio della delega previsto al comma 180, o successivamente, quest’ultimo è prorogato di novanta giorni.

È probabile che i 30 giorni che precedono la scadenza del 15 gennaio p.v. non bastino a licenziare i pareri richiesti, ma quel ‘successivamente’ previsto nel dispositivo può salvare tutto.

Il nuovo termine ultimo per varare i decreti legislativi non potrà che essere, dunque, quello del 15 aprile 2017.

Vi sarà anche tempo per correggere alcuni testi, prevedendo che il passaggio in Conferenza Unificata comporti l’acquisizione non di un semplice parere, ma un’intesa con le Regioni.