FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3959867
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Decadenza delle Rsu, elezioni rimandate Anche se non dovessero più esserci rappresentanti

Decadenza delle Rsu, elezioni rimandate Anche se non dovessero più esserci rappresentanti

La decisione assunta con l'accordo sindacati-aran di rinviare a dopo l'emergenza sanitaria

22/12/2020
Decrease text size Increase text size
ItaliaOggi

Marco Nobilio

Rsu di scuola in carica anche se sottodimensionate. In caso di decadenza di uno o più componenti, le relazioni sindacali di istituto continueranno con i rappresentanti territoriali delle organizzazioni sindacali firmatarie del contratto e con gli eventuali componenti ancora in carica. Compresa la sottoscrizione dei contratti integrativi di istituto. E anche se non dovesse rimanere in carica alcun componente, le elezioni suppletive avranno comunque luogo dopo la cessazione dell'emergenza sanitaria. Il termine dei 50 giorni previsti dall'accordo quadro del 1998, a far data dal giorno in cui si verifichi la decadenza, decorreranno infatti dal primo giorno utile dopo tale cessazione.

Lo prevede un protocollo firmato dai rappresentanti dell'Aran e delle confederazioni rappresentative del pubblico impiego il 15 dicembre scorso. L'accordo è stato stipulato per regolare la sospensione del termine delle elezioni suppletive che decorre automaticamente dalla data di decadenza della Rsu. Situazione che si verifica quando la decadenza dei componenti la Rsu si sia verificata in numero tale da impedire che la Rsu medesima risulti composta da un numero di componenti inferiore al 50% di quelli previsti.

Per esempio, nelle scuole dove la Rsu è composta da 3 componenti, la decadenza della Rsu si verifica se decadono due componenti su tre. Si tratta, peraltro, di una ipotesi che nella scuola si verifica anche con una certa frequenza. Perché la decadenza insorge automaticamente non solo in caso di pensionamento o di assunzione di altro incarico, ma anche per trasferimento, utilizzazione o assegnazione provvisoria.

Ciò vale, infatti, anche qualora la situazione di incompatibilità venga a cessare. Come, per esempio, nel caso in cui il docente, cessati gli effetti dall'utilizzazione o dell'assegnazione provvisoria, dovesse rientrare nella scuola di titolarità (si veda la nota Aran CQRS94). La misura si è resa necessaria perché l'emergenza sanitaria in atto preclude alle organizzazioni sindacali la possibilità di provvedere ai relativi adempimenti.

Ciò perché risulterebbe impossibile garantire le condizioni minime di sicurezza per i lavoratori ed i rappresentanti sindacali impegnati nelle operazioni elettorali. E non sarebbe materialmente possibile raggiungere tutti i lavoratori interessati che, in questa fase, lavorano in smart working. Motivo per cui il legislatore ha anche prorogato le Rsu in carica fissando il termine ultimo per il rinnovo al 15 aprile 2022.


La nostra rivista online

Servizi e comunicazioni

Seguici su facebook
Rivista mensile Edizioni Conoscenza
Rivista Articolo 33
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro
Ora e sempre esperienza!
Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL