FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3950250
Home » Rassegna stampa » Nazionale » Capire il regionalismo differenziato: conferenza stampa presso la Camera dei Deputati

Capire il regionalismo differenziato: conferenza stampa presso la Camera dei Deputati

Mercoledì 13 Febbraio 2019, sul tema del regionalismo differenziato, si è tenuta presso la Camera dei Deputati una conferenza stampa alla quale hanno preso parte in veste di relatori Eugenio Mazzarella, Adriano Giannola, Massimo Villone e Andrea Patroni Griffi.

17/02/2019
Decrease text size Increase text size
ROARS

La settimana è stata aperta dallo scoop di ROARS, che per primo ha pubblicato i testi degli articolati destinati a dare attuazione al regionalismo differenziato riguardanti Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna con riferimento a Scuola, Università e Ricerca scientifica, recanti “intese sottoscritte tra il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il Presidente della Regione Veneto Attilio Fontana e tra il Ministro con delega agli Affari regionali e le Autonomie Erika Stefani e il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini”. In seguito abbiamo pubblicato un’analisi volta a mettere in luce l’antefatto di questi documenti e i protagonisti del lungo processo che alla fine è giunto a produrli. Mercoledì 13 Febbraio 2019, sul tema del regionalismo differenziato, si è tenuta presso la Camera dei Deputati una conferenza stampa alla quale hanno preso parte in veste di relatori Eugenio MazzarellaAdriano GiannolaMassimo Villone e Andrea Patroni Griffi. Invitiamo a visionarla, per capire meglio i contorni problematici – e poco conosciuti – entro i quali si sta dipanando questa vicenda, che Lilli Gruber ha definito “un dossier esplosivo, anche perché mette a rischio, a repentaglio, tante cose del nostro Paese, a cominciare forse dalla coesione nazionale e sociale“.

Qui è possibile visionare l’evento dal sito della Camera dei Deputati.

https://webtv.camera.it/evento/13766?fbclid=IwAR2zEVG_avskWI9Uz0pl1v7wJEq3xv1eAk8WxiDWBD1a0txWs26deWxhXGA

Di particolare interesse per il pubblico di ROARS, fra le molte osservazioni svolte dai relatori, il parallelo fra il costo standard nella ripartizione del FFO delle Università, per come esso è stato interpretato dalla Consulta, e la difficile definizione prospettica dei Livelli Essenziali delle Prestazioni (LEP), ai quali sarebbe affidato il compito di preservare la conformità a Costituzione del risultato di questo “regionalismo differenziato”.

Qui gli interventi che ROARS ha finora dedicato alla questione del Regionalismo Differenziato:

Ecco le bozze segrete del regionalismo differenziato. Quale futuro per scuola e università?

Regionalismo differenziato: l’antefatto e i suoi protagonisti

Gruber: “Un dossier esplosivo”. Roars pubblica le intese segrete del regionalismo differenziato