FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3832721
Home » Pagine Web » Varie » Federazione Lavoratori della Conoscenza. La FLC Cgil si presenta

Federazione Lavoratori della Conoscenza. La FLC Cgil si presenta

21/03/2007
Decrease text size Increase text size

La Federazione Lavoratori della Conoscenza

È il nuovo sindacato della CGIL nato per rispondere, con un’organizzazione più ampia ed organica, alla sfida di una società sempre più complessa, dove i saperi rivestono un ruolo strategico per lo sviluppo civile e democratico del Paese.

Il Direttivo della CGIL, il 17 luglio 2003, ha deliberato l’unificazione del SNS (Sindacato Nazionale Scuola) e dello SNUR (Sindacato Nazionale Università e Ricerca) avviando così il processo che ha portato alla nascita del nuovo soggetto sindacale.

Ad aprile del 2004 i direttivi congiunti dei due sindacati hanno approvato il nuovo statuto ed eletto gli organismi dirigenti nazionali della Federazione.

L’obiettivo della Federazione è quello di poter rappresentare tutti coloro che operano nel vasto mondo della conoscenza.

Cosa significa FLC?

Federazione Perché riunisce in un contesto organico e di assoluta parità le diverse componenti che l’hanno promossa.
Perché sottolinea e valorizza il patrimonio di esperienza e le specificità di ognuno di esse.

Lavoratori Perché siamo un sindacato e il nostro compito è quello di rappresentare coloro, e sono sempre di più, che lavorano nell’ambito della conoscenza, di valorizzarne la professionalità e di tutelarne i diritti.

Conoscenza Perché i saperi sono un diritto fondamentale di tutti i cittadini e lo strumento più importante per promuovere la democrazia reale.
Perché la conoscenza è uno snodo obbligato dove i diritti dei cittadini diventano realtà di tutela e di uguaglianza.

Perché un nuovo sindacato?

Per valorizzare la cultura e la formazione nella nostra società e per sostenere il ruolo e la professionalità di chi lavora in questi ambiti.

La nostra riflessione ci ha fatto cogliere, prima di altri, l’importanza che i saperi e la cultura rivestono oggi nell’arricchire la qualità della vita di ogni cittadino. E ci ha fatto capire la necessità, per un’organizzazione sindacale moderna ed attenta come la nostra, di compiere un salto di qualità anche dal punto di vista organizzativo per rispondere a questi cambiamenti e ai bisogni nuovi, a volte inediti, dei lavoratori e dei cittadini di oggi e di domani.

Istruzione, formazione, innovazione e ricerca sono il motore vero e il cuore dello sviluppo sociale ed economico di qualsiasi sistema paese. Tutto quello che definiamo conoscenza è oggi l’asse portante e lo strumento principale per garantire la coesione sociale e i diritti dei lavoratori.

Vogliamo unire in un unico sindacato tutto il ciclo della conoscenza. Questa unitarietà è infatti l’elemento essenziale per sviluppare politiche che sappiano tutelare ed arricchire i diritti fondamentali e nello stesso tempo siano efficaci nell’accrescere i livelli di democrazia.

Cosa fa il nuovo sindacato?

La FLC svolge tutte le funzioni che prima competevano alla Cgil Scuola e allo Snur Cgil.

Ha quindi competenze sulle politiche di settore. Sulle politiche contrattuali e sulle politiche organizzative.

Si occuperà di:

  • tutti i temi relativi alla politica generale per quanto riguarda la istruzione, formazione, università e ricerca;

  • linee generali di indirizzo sulla contrattazione;

  • politica della comunicazione;

  • politica dei quadri e formazione sindacale a tutti i livelli;

  • iniziative sulle forme di lavoro precario;

  • politiche internazionali.