FLC CGIL
Elezioni RSU 2022, candidati con la FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3822635
Home » Memo » Eventi » "Il paradosso italiano nella società della conoscenza: la legge Moratti” tempi, personalizzazione, professionalità - Convegno - 3 maggio 2004 - Pizzo Calabro (VV)

"Il paradosso italiano nella società della conoscenza: la legge Moratti” tempi, personalizzazione, professionalità - Convegno - 3 maggio 2004 - Pizzo Calabro (VV)

La centralità dell’alunno, la professionalità docente, il sistema dei saperi non hanno avuto alcuna considerazione dalla controriforma Moratti

29/04/2004
Decrease text size Increase  text size

Cgil Scuola Nazionale

Cgil Scuola Calabria

Proteo Fare Sapere

3 maggio 2004
ore 9.30- 17.00
Ristorante Mocambo
Via Nazionale SS 18 - Pizzo Calabro (VV )

Ragioni e obiettivi del Convegno

La centralità dell’alunno, la professionalità docente, il sistema dei saperi non hanno avuto alcuna considerazione dalla controriforma Moratti. La personalizzazione ha significato il massimo individualismo con la conseguente dualità dei percorsi formativi. La libertà di insegnamento è stata sostituita dall’insegnante tutor e da una didattica di stato. I programmi di insegnamento sono stati cambiati con piani di studio con contenuti che si rifanno agli anni 50.

Il convegno, mentre si pone in modo critico nei confronti della controriforma Moratti, nello stesso tempo intende contribuire all’elaborazione di un progetto scuola che abbia al centro l’alunno, la professionalità docentee i saperi degli anni 2000.

Segreteria Organizzativa: Sindacato Regionale Cgil Scuola Calabria -
tel. 0961 778431-77830
fax 0961 770323
email calabria@cgilscuola.it valstilo@tin.it

Programma

(9,00-13.30)

(15.00-17.00)

  • presiede: Alfonso Galati - Segretario Cgil Scuola Vibo Valentia

Relazione introduttiva:
Leo Stilo - Segretario regionale Cgil Scuola Calabria

Interventi:

  • Omer Bonezzi, Presidente Nazionale Proteo Fare Sapere " L'autonomia e il decrto legislativo"

  • Diana Cesarin, Segretaria Nazionale MCE

    "Individualizzazione e personalizzazione. Responsabilità e collegialità rispetto alla figura del tutor"

  • Grazia Calchierutti, Segreteria Nazionale Legambiente settore Scuola " La scuola come valore sociale"

  • Angela Costabile, UICAL Cosenza – psicologa della conoscenza " Lo sviluppo psicologico nella prima infanzia"

pausa pranzo

  • presiede: Mario Spasaro, Presidente Proteo Fare Sapere Calabria

Interventi:

  • Franco Iacucci, Vicepresidente ANCI Calabria

    "Il ruolo degli Enti Locali e la legge 53/2003"

  • Domenico Chiesa,Presidente Nazionale CIDI " Quale scuola per gli adolescenti"

Conclusioni:

  • Enrico Panini , Segretario Generale Cgil Scuola

Raccontato da:
Adele Cammarata e Francesca Miceli, insegnanti elementari del Circolo Cruillas di Palermo