FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3883466
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Valutazione, contratto integrativo: coerenti con le nostre posizioni

Valutazione, contratto integrativo: coerenti con le nostre posizioni

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL.

12/07/2011
Decrease text size Increase  text size
Vai agli allegati

La FLC CGIL non ha sottoscritto il contratto integrativo sulla sperimentazione relativa al merito del personale docente, coerentemente con la posizione assunta in questi mesi di non condivisione dei contenuti dei due progetti e del metodo con il quale sono stati attuati.

In una fase in cui i contratti per tutti i pubblici dipendenti sono bloccati fino al 2014 e la scuola è vessata da tagli drammatici, una operazione di questa natura è paradossale. Il fallimento dei progetti messi in campo dal Ministro è stato evidente in questi mesi, viste le enormi difficoltà incontrate per trovare scuole e docenti disponibili ad aderire alle sperimentazioni.

Il tema della valorizzazione del personale non può essere affrontato con approssimazione, con risorse inadeguate e soprattutto in assenza del rinnovo del contratto nazionale, unica sede per avviare un percorso serio di valorizzazione.

Inoltre, la FLC CGIL chiede che nell'incontro di domani (13 luglio, ndr), convocato dal Governo a Palazzo Chigi sul precariato della scuola, siano date precise garanzie sulla copertura di tutti i posti liberi nel triennio, a partire dagli oltre 65 000 disponibili già da quest'anno. Inoltre, chiediamo la integrale copertura del turn over per i prossimi anni, come già da mesi ripetutamente richiesto con la nostra piattaforma su reclutamento e precariato. La FLC non intende penalizzare i diritti dei precari ma è disponibile a ricercare tutte le soluzioni che favoriscano la loro stabilizzazione.