FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3863061
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Sentenza Corte Costituzionale: sul dimensionamento è tutto da rifare

Sentenza Corte Costituzionale: sul dimensionamento è tutto da rifare

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil.

03/07/2009
Decrease text size Increase  text size

La Corte Costituzionale ha riconosciuto la potestà legislativa delle Regioni in materia di riorganizzazione della rete scolastica e quindi il Regolamento che ha disciplinato questo aspetto fondamentale deve essere considerato illegittimo.
La conseguenza è quindi che il Ministro Gelmini non può chiudere o scorporare le scuole nei piccoli comuni.

Per quanto riguarda le norme relative all’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico del sistema scolastico, la Corte ribadisce che il sistema generale di istruzione per sua natura riveste carattere nazionale, mettendo fine ai tentativi di regionalizzare il sistema scolastico portato avanti da alcune istituzioni regionali.
La stessa Corte riconoscendo la legittimità sia delle norme che prevedono la delegificazione che di quelle relative alla programmazione, di cui art. 64 del 112, stabilisce che l’efficacia abrogativa della legislazione precedente si verificherà solo quando sarà completato l’iter di approvazione dei regolamenti. Ma il piano programmatico e i regolamenti non sono mai stati emanati e quindi sono stati adottati provvedimenti, a partire dai tagli pesantissimi agli organici, a nostro avviso illegittimi.

E’ sempre più evidente come nella scuola il Governo procede senza rispettare le leggi e la Costituzione.

Senza una chiara inversione di tendenza la FLC cgil attiverà, fin dall’inizio del nuovo anno scolastico, una forte e decisa iniziativa di mobilitazione per difendere la scuola pubblica.

Roma, 3 luglio 2009