FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3827239
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » SCUOLA: NESSUNA CONCILIAZIONE. VERSO LO SCIOPERO GENERALE

SCUOLA: NESSUNA CONCILIAZIONE. VERSO LO SCIOPERO GENERALE

Comunicato stampa della Segreteria nazionale Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil.

09/11/2006
Decrease text size Increase  text size

Nella giornata di oggi si è svolto il tentativo di conciliazione, previsto dalla prassi, presso il Ministero dell’Istruzione a fronte dell’avvio delle procedure per lo sciopero messe in campo dai sindacati confederali della scuola.
La conciliazione si è conclusa con un nulla di fatto e nei prossimi giorni dovremo individuare, anche in relazione al dibattito sulla Legge Finanziaria, la data per lo sciopero generale.

Vogliamo certezze sull’uso delle risorse contrattuali e una semplificazione dei passaggi burocratici successivi alla firma delle intese contrattuali per evitare inutili perdite di tempo dannose per i lavoratori.

Alla base della nostra insoddisfazione stanno anche altre ragioni

  • sul precariato Ata: i posti resi disponibili per le immissioni in ruolo sono insufficienti;

  • sul precariato docente: bisogna cancellare la norma che prevede il superamento delle graduatorie permanenti;

  • sui lavoratori Ata e Itp trasferiti dagli Enti Locali: bisogna cancellare la norma introdotta dal governo Berlusconi che impedisce il riconoscimento degli anni di lavoro effettivamente prestati;

  • a carenza di risorse e strumenti per la scuola dell’autonomia e le negative riduzioni di organici e risorse introdotte nel comparto scuola.

Roma, 9 novembre 2006