FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3936297
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Ricerca. Il Governo si attivi immediatamente per scongelare tutte le risorse disponibili

Ricerca. Il Governo si attivi immediatamente per scongelare tutte le risorse disponibili

Comunicato stampa di Francesco Sinopoli, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL.

15/12/2016
Decrease text size Increase  text size

La senatrice a vita Elena Cattaneo, nel dibattito sulla fiducia, ha giustamente sottolineato come i temi "della ricerca, dell'università, della formazione scolastica e specialistica" siano stati del tutto assenti nel discorso programmatico di Gentiloni, a dimostrazione che nonostante il cambio della Ministra, l'istruzione, l'alta formazione e la ricerca pubblica, non sono in cima all'agenda del Governo. Il sapere, la conoscenza, la formazione, l'istruzione devono rappresentare la massima priorità per qualunque Governo, non solo perché la conoscenza è un diritto di tutti e aperto a tutti, come recita la Costituzione, ma soprattutto perché assumono un ruolo strategico per unire un Paese già tagliato in due da troppe fratture e frantumazioni.

Inoltre, la senatrice Cattaneo, invita il Governo Gentiloni a sbloccare le centinaia di milioni di euro giacenti in Banca d'Italia, "formalmente destinate alla ricerca pubblica". Condividiamo, facciamo nostra questa richiesta al Governo, e rilanciamo l'urgenza di attribuire più risorse possibili per la ricerca pubblica, ovunque esse si trovino, nell'interesse del Paese. Lo sviluppo dell'Italia passa attraverso la ricerca e il ruolo prezioso dei ricercatori pubblici, che lavorano in modo straordinario negli istituti e nelle università. Il presidente Gentiloni e la ministra Fedeli si attivino immediatamente per scongelare tutte le risorse pubbliche da destinare alla ricerca, in modo da recuperare un vistoso gap tra noi e gli altri paesi sviluppati.