FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3827255
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Provvedimento straordinario

Provvedimento straordinario

Comunicato stampa di Enrico Panini

23/01/1999
Decrease text size Increase  text size

COMUNICATO STAMPA DI ENRICO PANINI

Se si realizzerà, l’impegno del Governo ad un provvedimento straordinario per la scuola, assumere l’autonomia scolastica come il momento nel quale eleggere le RSU in tutti gli istituti, farà fare un passo avanti alla democrazia e offrirà ai lavoratori uno strumento utile per rappresentare, dove lavorano, i propri interessi.
Si evita così il paradosso di sguarnire le scuole da ogni forma di rappresentanza sindacale.
L’ampia convergenza realizzatasi tra sindacati confederali, Confsal e Cisal rappresenta un valore importante che consentirà, anche sul versante contrattuale, di lavorare utilmente per definire le materie da contrattare nelle scuole con i dirigenti scolastici.
Se un rinvio delle elezioni alla fine ci sarà risulterà ampiamente compensato da una soluzione chiara, impegnativa, utile ai lavoratori della scuola.

PROTOCOLLO ARAN - OO.SS.
In data 19 gennaio si sono riunite l’ARAN e le confederazioni sindacali sottoindicate, firmatarie dell’Accordo sulla costituzione delle RSU stipulato il 7 agosto 1998, per un ulteriore esame della situazione relativa alle elezioni delle RSU nel comparto Scuola.

Le PARTI, dopo ampio dibattito:

CONSTATATO che l’applicazione della legge 59/1998, entro la data del 1 settembre 2000, realizzerà l’autonomia scolastica attraverso il dimensionamento della rete degli istituti scolastici nonché il riconoscimento ai capi di istituto della dirigenza con la connessa titolarità dei poteri in tema di relazioni sindacali sulle materie demandate dal CCNL di comparto per il quadriennio 1998-2001.

RITENGONO condizione essenziale che il Governo – in via eccezionale- realizzi la contestuale e coerente proroga per il comparto Scuola del periodo transitorio di cui all’art. 44 del d.lgs. 80/1998 anche per l’accertamento della rappresentatività delle organizzazioni sindacali da ammettere alle trattative nazionali, da disporsi con idoneo atto normativo.

Alle condizioni esplicitate nel paragrafo precedente, REVOCANO le elezioni delle RSU nel comparto Scuola già fissate per il 25-28 gennaio 1999 e

INDICONO le elezioni delle RSU nel comparto Scuola dal 13 al 16 dicembre 2000, elezioni che – a seguito della realizzata autonomia – si terranno a livello di istituti scolastici identificati come sede di contrattazione integrativa. Le elezioni avverranno secondo la disciplina prevista dall’accordo sulla costituzione delle RSU del 7 agosto 1998.

ARAN CGIL CISL UIL CONFSAL CISAL UGL

DICHIARAZIONE A VERBALE
Le seguenti confederazioni sindacali concordano l’intesa in presenza di un impegno formale del Governo di adeguare tempestivamente ai contenuti della stessa il quadro normativo di riferimento.
Il mancato adempimento di tale impegno, nei termini necessitati dalle date precedentemente definite per le elezioni, produrrebbe pertanto la revoca della sottoscrizione del protocollo da parte sindacale.