FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3828377
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Per la riforma dei cicli un'intesa di grande respiro con il Governo

Per la riforma dei cicli un'intesa di grande respiro con il Governo

Comunicato stampa di Enrico Panini I risultati di un sondaggio fra gli insegnanti sui cicli scolastici

13/12/2000
Decrease text size Increase  text size

I risultati di un sondaggio fra gli insegnanti sui cicli scolastici
Comunicato stampa di Enrico Panini

Nelle scorse settimane la Cgil Scuola ha affidato ad uno studio specializzato un'indagine fra gli insegnanti circa l'applicazione della Legge sul riordino dei cicli scolastici.
Emergono dati di grande interesse che confermano quanto registrato in modo consistente in migliaia di assemblee svolte in queste settimane in occasione delle elezioni delle RSU.
In particolare, si conferma con forza la rivendicazione della Cgil Scuola sulla necessità di un'Intesa politica fra Organizzazioni sindacali e Governo in grado di rispondere positivamente alle domande degli insegnanti.
Un'intesa di grande respiro politico deve, fra l'altro, dare risposte per quanto riguarda:

- le necessarie garanzie sugli organici e sulla tutela delle competenze professionali maturate;
- le ricadute contrattuali, con particolare riferimento alla necessità di nuovi inquadramenti retributivi e professionali, per valorizzare il ruolo degli insegnanti e per sviluppare tutti gli spazi normativi che si aprono con la riforma.

Dopo il voto della Camera, occorre fare della qualità nell'applicazione dei Cicli il vincolo per ogni azione successiva.
Gli insegnanti devono essere consultati e devono essere i protagonisti veri di questo processo.
Questa è la richiesta che ribadiamo con forza.
Per questo occorre che a Palazzo Chigi si raggiungano risultati economici e politici significativi.
Altrimenti il conflitto, inevitabilmente, si inasprirà perché il valore del lavoro degli insegnanti e l'attuazione qualificata dei processi di riforma sono per la Cgil Scuola obiettivi irrinunciabili.

Roma, 13 dicembre 2000

SCHEDA TECNICA

Il sondaggio si è svolto dal 29 novembre al 2 dicembre mediante 4.650 interviste su un campione di insegnanti così ripartito: 1.510 intervistati del Nord; 925 intervistati del Centro; 2.115 intervistati del Sud e Isole.

Domanda 1

Il suo giudizio sulla riforma dei cicli scolastici predisposta dal Ministero è:

Dato nazionale

POSITIVO O MOLTO POSITIVO

47 % pari al 60 % di chi si esprime

NEGATIVO O MOLTO NEGATIVO

31 % pari al 40% di chi si esprime

NON SA/NON RISPONDE

il 22 % degli intervistati

Dato per tipo di scuola

Materna Elementare

Media inferiore

Superiori

POSITIVO

70

44

61

NEGATIVO

30

56

39

Domanda 2

A suo avviso qual è la principale richiesta che il Sindacato dovrebbe porre al Ministro della pubblica istruzione in relazione all'applicazione della riforma dei cicli? ( possibili 2 risposte )

Dato nazionale

SALVAGUARDIA DEGLI ORGANICI

35%

NUOVI INQUADRAMENTI ECONOMICI

16%

RISPETTO DELLE ESPERIENZE MATURATE DAL PERSONALE NELLE DIVERSE FASCE DI ETA' con riferimento all'attuale organizzazione scolastica

14%

INFORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

14%

RINVIO APPLICAZIONE DELLA RIFORMA DEI CICLI

9%

FORMAZIONE IN SERVIZIO

7%

ALTRO

5%

Dato per tipo di scuola

Materna Elementare

Media inferiore

Superiori

SALVAGUARDIA DEGLI ORGANICI

43%

39%

22%

NUOVI INQUADRAMENTI ECONOMICI

23%

13%

10%

FORMAZIONE IN SERVIZIO

10%

6%

4%

RISPETTO DELLE ESPERIENZE MATURATE DAL PERSONALE NELLE DIVERSE FASCE DI ETA' con riferimento all'attuale organizzazione scolastica

12%

14

18%

INFORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

14%

12%

17%

RINVIO APPLICAZIONE DELLA RIFORMA DEI CICLI

5%

9%

15%

ALTRO

3%

5%

8%