FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3761969
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Iscrizioni: la fine del tempo pieno e del tempo prolungato

Iscrizioni: la fine del tempo pieno e del tempo prolungato

Il 20 gennaio giornata di mobilitazione nazionale promossa dal tavolo “Fermiamo la Moratti”

19/01/2005
Decrease text size Increase  text size

Comunicato stampa di Enrico Panini
Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil

Molti genitori che stanno iscrivendo in questi giorni i loro figli per la prima volta alla scuola elementare o alla scuola media per l’anno scolastico 2005-2006 non troveranno più il tempo pieno o il tempo prolungato fra le possibilità di scelta previste nei modelli di iscrizione predisposti dal Ministero.

La Circolare sulle iscrizioni, infatti, fa intendere chiaramente che l’unico modello possibile di prolungamento orario sarebbe quello contraddistinto da scuola al mattino e dal doposcuola nel pomeriggio.

Così, in sordina, si vorrebbe mettere la parola fine ad esperienze di grande qualità, scelte da un numero molto grande di genitori e sulle quali si registra un costante incremento delle richieste da parte delle famiglie.

Inoltre, la Circolare n. 90 sulle iscrizioni distrugge questi modelli anche per le classi che li hanno già adottati, non garantendo più il raddoppio dei docenti.

In questo modo decine di migliaia di famiglie non avranno più il tempo pieno ed il tempo prolungato dal settembre 2005.

La FLC Cgil è contraria a qualsiasi cancellazione del tempo pieno e del tempo prolungato.

La giornata di mobilitazione nazionale del 20 gennaio, promossa dal tavolo “Fermiamo la Moratti”, rappresenterà la prima occasione concreta per riconfermare il sostegno a modelli didattici di grande qualità.

Roma, 19 gennaio 2005