FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3828831
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Il ricorso della Regione Friuli sull’incostituzionalita’ della legge Moratti e’ giusto.

Il ricorso della Regione Friuli sull’incostituzionalita’ della legge Moratti e’ giusto.

Comunicato Stampa di Enrico Panini

22/04/2004
Decrease text size Increase  text size

Comunicato Stampa di Enrico Panini

Ormai della Legge Moratti sulla scuola non si salva più niente.

Oggi la Regione Friuli Venezia Giulia ha annunciato la decisione di porre, giustamente, alla Corte Costituzionale questioni inerenti l’incostituzionalità di diversi articoli della Legge 53.

Quando anziché cercare le intese istituzionali, nel rispetto della Costituzione, il Governo sceglie lo scontro la risposta non può che essere la richiesta di ripristinare il diritto.

Intanto, in queste settimane, i sindacati confederali hanno presentato ricorso contro le illegittimità dei provvedimenti applicativi della Legge Moratti ed hanno contestato formalmente al Ministro scelte che invadono competenze contrattuali con atti unilaterali e, pertanto, illegittimi.

Contemporaneamente le gravi scelte che riguardano la riduzione degli organici, la limitazione dell’offerta formativa, lo stravolgimento del tempo pieno e del tempo prolungato, la gerarchizzazione del lavoro con l’introduzione di figure inventate ed estranee a qualsiasi considerazione delle scuole (come il tutor) sono oggetto di continue contestazioni, manifestazioni, delibere degli organi collegiali, proteste, mobilitazioni.

Il consenso verso questa Legge esiste solo nelle fantasie di alcuni esponenti politici, sempre meno per la verità, considerato che ben altro è il giudizio della società, del mondo della scuola, dei sindacati.

Roma, 22 aprile 2004