FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3902407
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » I lavoratori pubblici sono una risorsa per il paese: rinnovo del contratto e piano di stabilizzazione subito!

I lavoratori pubblici sono una risorsa per il paese: rinnovo del contratto e piano di stabilizzazione subito!

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale della FLC CGIL e di Rossana Dettori, Segretaria generale della FP CGIL.

13/05/2013
Decrease text size Increase  text size

Il futuro del nostro paese passa anche attraverso servizi pubblici universali ed efficienti e i diritti dei cittadini si realizzano compiutamente solo garantendo loro risposte pubbliche. I lavoratori pubblici sono quindi una risorsa per il paese: è inaccettabile che il loro contratto di lavoro, scaduto da quattro anni, non venga rinnovato e si paventi la possibilità di ulteriori proroghe.

Occorre dare risposte certe e immediate, definendo le priorità: rinnovare i contratti nazionali e stabilizzare i lavoratori precari della pubblica amministrazione, subito!

La pubblica amministrazione e i comparti della conoscenza possono essere i fattori di avvio di un circuito positivo per la ripresa dell’economia nazionale.

I risultati negativi delle politiche economiche e sociali sviluppatesi negli ultimi anni attraverso i tagli all’istruzione e formazione ed ai servizi pubblici sono evidenti: un impoverimento economico e culturale del nostro Paese e la mortificazione delle aspettative di quanti, in particolare le nuove generazioni, vorrebbero poter progettare il proprio futuro.

Per queste ragioni è necessario:

  1. garantire servizi pubblici e istruzione e formazione pubblica di qualità reinvestendo risorse economiche;
  2. avviare un progetto di riforma e di riorganizzazione degli assetti istituzionale;
  3. valorizzare il ruolo del “pubblico”, qualificando il lavoro pubblico;
  4. attribuire alla cittadinanza un ruolo partecipativo.

Per riaffermare e rivendicare tutto ciò, giovedì 16 maggio 2013 alle ore 10.00 abbiamo convocato il quadro dirigente nazionale di FP e FLC alla presenza di Susanna Camusso, segretario generale CGIL e nel pomeriggio dalle ore 14.30 in poi saremo in presidio con i lavoratori presso Piazza Montecitorio.

La riscossa del paese è pubblica: rinnovo del contratto per tutelare i diritti e rispondere all'emergenza salariale e piano di stabilizzazione del personale precario del pubblico impiego e dei comparti della conoscenza.