FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3761125
Home » Comunicati stampa » Comunicati FLC CGIL » Dopo 47 mesi di vuoto contrattuale ieri è stato firmato il contratto della dirigenza scolastica

Dopo 47 mesi di vuoto contrattuale ieri è stato firmato il contratto della dirigenza scolastica

La FLC valuta positivamente la sottoscrizione dell’ipotesi di Accordo, che sarà sottoposta all’approvazione dei Dirigenti scolastici

30/11/2005
Decrease text size Increase  text size

Comunicato stampa di Enrico Panini
Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza Cgil

Ad un mese dalla scadenza del quadriennio di vigenza (e dopo 47 dal 31 dicembre 2001, termine di scadenza del precedente contratto) è stato finalmente firmato il Contratto 2002-2005 della Dirigenza Scolastica.Valutiamo positivamente la sottoscrizione dell’ipotesi di Accordo che sottoporremo all’approvazione dei Dirigenti Scolastici.

Al riguardo la FLC Cgil ritiene necessaria una consultazione referendaria promossa da tutte le sigle sindacali che hanno sottoscritto l’intesa.L’accordo registra delle acquisizioni importanti:

  • si depura il conferimento degli incarichi ai dirigenti da ogni tentazione del Governo di introdurre anche per questa figura lo spoils system;

  • prende l’avvio un sistema qualificato di valutazione del Dirigente scolastico;

  • si rafforza l’autonomia scolastica ed il Dirigente scolastico viene valorizzato nella sua funzione di garante di diritti costituzionali non di mero esecutore di ordini ministeriali.

Sul versante retributivo gli incrementi medi mensili sono pari a 440 euro lordi per circa 8.000 Dirigenti in servizio.

Mentre la parola passa alle assemblee di consultazione, vigileremo affinché il Consiglio dei Ministri dia la sua approvazione, senza gli inutili e inspiegabili attendismi già registrati per altri Contratti, affinché gli aumenti vengano resi effettivi in tempi brevissimi.

Da ultimo, dopo che la maggioranza aveva promesso fuoco e fiamme a favore dell’equiparazione dei Dirigenti scolastici agli altri Dirigenti, non possiamo non denunciare il mancato raggiungimento di questo obiettivo che il Governo, ora, si è rifiutato di prendere in considerazione.

Roma, 30 novembre 2005