FLC CGIL
http://www.flcgil.it/@3843647
Home » Attualità » Sindacato » Sottoscritta l’ipotesi di accordo quadro per la definizione delle autonome aree di contrattazione della dirigenza per il quadriennio 2006-2009

Sottoscritta l’ipotesi di accordo quadro per la definizione delle autonome aree di contrattazione della dirigenza per il quadriennio 2006-2009

Si confermano le attuali 8 aree dirigenziali: nell’area V restano i Dirigenti scolastici ed i Dirigenti delle Istituzioni di alta formazione e specializzazione artistica e musicale; nell’area VII i Dirigenti dei comparti Universitàe Istituzioni ed enti di ricerca e sperimentazione.

19/12/2007
Decrease text size Increase  text size

Come preannunciato nel resoconto del 6 dicembre scorso, nella mattinata odierna è stata sottoscritta dall’Aran e dalle Confederazioni sindacali rappresentative delle aree dirigenziali l’ipotesi di Accordo Quadro per la definizione delle autonome aree di contrattazione della dirigenza per il quadriennio 2006-2009.

In apertura di seduta, il presidente dell’Aran ha informato che dal confronto con il Dipartimento della Funzione Pubblica-Presidenza del Consiglio dei Ministri è emersa l’indicazione di confermare l’attuale determinazione delle aree contrattuali della dirigenza, anche per consentire la rapida apertura dei tavoli per i rinnovi contrattuali, e di mantenere aperta la prospettiva di riduzione e di nuova aggregazione delle attuali aree.

Con l’ipotesi di accordo sottoscritta da tutte le Confederazioni sindacali si confermano anche per il quadriennio 2006-2009 le attuali 8 aree dei dirigenti delle amministrazioni pubbliche ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.Lgs 165/2001.

A rafforzare il contenuto del comma 1 dell’art. 3 dell’ipotesi di accordo, in cui si fa riferimento alla possibilità di procedere successivamente alla modifica della composizione delle autonome aree di contrattazione, le parti hanno sottoscritto una dichiarazione congiunta che prevede quanto segue: entro 60 giorni sarà costituita una commissione bilaterale (senza oneri aggiuntivi) con il compito di formulare entro il 31dicembre 2008 ipotesi di aggregazione e riduzione delle attuali aree dirigenziali; in considerazione dell’importanza di snellire ed accelerare il complesso delle procedure di contrattazione pubblica, le parti sottolineano l’opportunità di una riconduzione degli enti di cui all’art. 70 del D.lgvo 165/2001 all’interno dei comparti di contrattazione di cui all’art. 40 dello stesso decreto.

L’ipotesi di accordo diventerà accordo definitivo entro il 28 gennaio 2008.

Per quanto riguarda la dirigenza scolastica, con la sottoscrizione odierna si è realizzata la prima condizione per l’apertura del tavolo per il rinnovo contrattuale 2006-2009; la seconda condizione è l’atto di indirizzo che ormai dovrebbe essere emanato in tempi brevi.

Roma, 19 dicembre 2007