FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3901821
Home » Attualità » Sindacato » Pubblica amministrazione: CGIL, CISL e UIL scrivono a Camera e Senato, a rischio oltre 100mila precari

Pubblica amministrazione: CGIL, CISL e UIL scrivono a Camera e Senato, a rischio oltre 100mila precari

I sindacati chiedono un incontro per trovare una soluzione legislativa per il personale precario in scadenza al 31 luglio nelle pubbliche amministrazioni.

17/04/2013
Decrease text size Increase  text size

Da www.cgil.it

Ancora in bilico il posto di lavoro per oltre 100mila giovani precari della pubblica amministrazione. È fissata per il prossimo 31 luglio la scadenza della proroga dei contratti a tempo determinato fissata dalla legge di stabilità. “Una scadenza pressante - secondo  CGIL, CISL e UIL - che coinvolge la parte più indifesa del mondo del lavoro”, per questo i sindacati hanno inviato ai Presidenti di Camera e Senato una richiesta di un incontro urgente.

Se la scadenza della proroga dei contratti non verrà modificata, secondo i Segretari Confederali di CGIL, CISL e UIL, Nicola Nicolosi, Paolo Mezzio e Antonio Foccillo “rischia di far uscire definitivamente dal sistema pubblico non meno di 100mila giovani i cui contratti sono vigenti da anni e conseguentemente anche i tantissimi altri contratti precari la cui scadenza avverrà entro la fine del 2013”.

Per Nicolosi, Mezzio e Foccillo, le conseguenze occupazionali “non farebbero che acuire ulteriormente la già critica situazione del nostro mondo del lavoro” ed aggraverebbero, se non venisse affrontata l'emergenza “non solo la problematica di carattere sociale, ma anche la scarsa funzionalità del settore pubblico, a discapito dei cittadini”.