FLC CGIL
Contro la regionalizzazione del sistema di istruzione fima anche tu

http://www.flcgil.it/@3951157
Home » Attualità » Sindacato » Primo maggio: Cgil, Cisl e Uil manifestazione a Bologna

Primo maggio: Cgil, Cisl e Uil manifestazione a Bologna

'La nostra Europa: lavoro, diritti, stato sociale' lo slogan di quest’anno.

30/04/2019
Decrease text size Increase  text size

Da www.cgil.it

La nostra Europa: lavoro, diritti, stato sociale’. Le parole d’ordine che Cgil, Cisl e Uil hanno scelto quest’anno per celebrare la festa dei lavoratori. Sarà Bologna ad ospitare la manifestazione nazionale dei sindacati alla quale prenderanno parte i segretari generali delle tre confederazioni, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

Il concentramento è previsto alle ore  9.30 in Piazza XX Settembre e nel piazzale antistante l’Autostazione di Bologna, il corteo partirà alle ore 10.00 e, percorrendo Via Indipendenza, Via Rizzoli, Piazza Re Enzo, arriverà in Piazza Maggiore, dove intorno alle ore 11.30 inizieranno gli interventi dal palco, e a partire dalle 12.10 prenderanno la parola i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil.

A Bologna, insieme al segretario generale della Cgil saranno presenti il vicesegretario generale Vincenzo Colla e il segretario confederale Nino Baseotto. La vicesegretaria generale Gianna Fracassi parteciperà alle celebrazioni del Primo maggio a Portella della Ginestra (PA), il segretario confederale della Cgil Emilio Miceli sarà a Trani (BAT), Roberto Ghiselli sarà a Empoli, Ivana Galli sarà ad Asti, Tania Scacchetti ad Umbertide (PG) e Rossana Dettori sarà a Giulianova (TE). Giuseppe Massafra sarà a Taranto il 30 aprile per una iniziativa in vista del primo maggio.

Nel pomeriggio, come ogni anno, appuntamento per il ‘concertone’ in Piazza San Giovanni a Roma che anche quest’anno sarà condotto da Ambra Angiolini e Lodo Guenzi dello Stato Sociale. “Quest’anno abbiamo deciso di dedicare la manifestazione del mattino a Bologna e il ‘Concertone’ del pomeriggio in Piazza San Giovanni, al tema ‘La nostra Europa’, con tre sottotitoli: lavoro, diritti e welfare”, così il segretario confederale della Cgil Nino Baseotto durante la conferenza stampa di presentazione del ‘concertone’  presso la sede Rai di Viale Mazzini (FOTO). “Pensiamo – ha proseguito – che in questo titolo ci sia un po’ tutto: la scelta irrinunciabile dell’Europa come cardine del futuro e la richiesta che l’Europa che conosciamo cambi e non sia semplicemente l’Europa delle banche, della finanza e dei conti, ma sia fatta di lavoro, diritti e stato sociale. Una Europa che offra prospettiva vivibile ai giovani”.
“Per noi - ha aggiunto - è importante tradurre questo nel Concertone, perchè la musica unisce e abbatte le barriere. Ci prepariamo anche all’anno prossimo, quando festeggeremo il trentennale di questo appuntamento convinti che la musica non solo unisca, ma faccia cultura che serve a rilanciare un’idea di
Europa rinnovata e cambiata”.

La musica in Piazza San Giovanni a Roma. Hashtag ufficiale dell’evento romano sarà #lamusicaattuale. Otto ore di musica dal vivo, un ampio spettro di generi e gusti, dal rap al rock, passando per l’indie. Saliranno sul palco numerosi artisti che hanno partecipato a Sanremo e Sanremo giovani 2019: Achille Lauro, Ex-Otago, Motta, Daniele Silvestri, Rancore, The Zen Circus, Negrita, Ghemon e La Rua. A scaldare il pubblico, poi i Coma_Cose, Gazzelle, Anastasio, i Canova, gli Eugenio in Via di Gioia, Fulminacci, Omar Pedrini, i Pinguini Tattici Nucleari, La Rappresentante di Lista e La Municipal. Spiccano nella ricca line up Carl Brave, Ghali, i Subsonica e Noal Gallagher che porta con se’ gli High Flying Birds. A chiudere Dutch Nazari, Orchestraccia, Fast Animals and Slow Kids, Manuel Agnelli ft. Rodrigo d’Erasmo, Le Mandorle e Izi.
Partecipano anche i tre vincitori del contest del Concertone: I Tristi, Giulio Wilson e Margherita Zanin. Il vincitore assoluto di 1M Next 2019 verrà proclamato durante l’evento. Sul palco anche Ylenia Lucisano (selezionata da Doc live), Ferdinando (vincitore del Barezzi Contest), Walter Celi (vincitore di Arezzo Wave 2018) e Punto.Exe (dal contest musicale per la sicurezza stradale). Per maggiori informazioni  www.primomaggio.net

Ascolta: ‘Primo maggio di musica e lotta’ su RadioArticolo1