FLC CGIL
Emergenza Coronavirus: notizie e provvedimenti
http://www.flcgil.it/@3833705
Home » Attualità » Sindacato » Previdenza complementare e TFR. Istituito il Fondo di Tesoreria INPS

Previdenza complementare e TFR. Istituito il Fondo di Tesoreria INPS

Con la circolare n. 70 del 3 aprile 2007 l’INPS comunica l'istituzione del "Fondo per l'erogazione ai lavoratori dipendenti del settore privato dei trattamenti di fine rapporto di cui all’articolo 2120 del codice civile". Vengono anche precisate le prestazioni liquidate dal Fondo e quali sono i datori di lavoro obbligati al versamento

06/04/2007
Decrease text size Increase  text size

Nella circolare n. 70 del 3 aprile 2007, l’INPS comunica che ai sensi di quanto previsto dalla Legge 27 dicembre 2006, n. 296, articolo 1, commi 755 e seguenti e dai Decreti del Ministro del lavoro, di concerto con il Ministro dell’economia e finanze, del 30 gennaio 2007 è stato istituito il ”Fondo per l’erogazione ai lavoratori dipendenti del settore privato dei trattamenti di fine rapporto di cui all’articolo 2120 del codice civile” (Fondo di Tesoreria INPS).

Il “Fondo” è finanziato da un contributo pari alla quota di cui all’articolo 2120 del codice civile maturata - ovvero tutto il TFR - da ciascun lavoratore del settore privato a decorrere dal 1° gennaio 2007, e non destinata alle forme pensionistiche complementari di cui al decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252. Sono obbligati al versamento del contributo i datori di lavoro del settore privato che abbiano alle proprie dipendenze almeno 50 addetti, riprecisando le modalità di calcolo dei dipendenti presenti nelle singole aziende.

Ricordiamo che tale meccanismo scatta nel momento in cui il lavoratore, non iscritto a forme pensionistiche complementare al 1 gennaio 2007, esprime la scelta, entro il 30 giugno 2007 e per chi è assunto dopo il 1 gennaio 2007 entro 6 mesi dalla data di assunzione, di mantenere il TFR in azienda.

Ricordiamo, inoltre, che le risorse reperite dal Fondo INPS vanno a finanziare investimenti di pubblica utilità.

La circolare, nel ribadire che tale norma riguarda tutti i datori di lavoro del settore privato ad esclusione dei datori di lavoro domestico, specifica e chiarisce quali sono i datori di lavoro obbligati al versamento.

Roma, 6 aprile 2007

Altre notizie da: